Il sorgo

Il sorgo (Sorghum vulgare) o anche saggina, è una pianta erbacea annuale appartenente alla famiglia delle graminacee (Poaceae). E’ stata una delle prime piante ad essere coltivata. Sembra sia originario dell’Etiopia da cui si è diffuso prima in Asia e Europa e, piĂą recentemente, in America ed Australia. Era giĂ  conosciuto in epoca greco-romana.

Leggi tutto >>


Budino di frutta

Ingredienti: 1 banana – 1 kiwi – 1 arancio – ½ mela – ½ l di succo di mela non zuccherato – un pizzico di sale – 6 g di agar-agar in polvere.

Preparazione: tagliare la frutta a piccoli pezzi, farla bollire per 5 minuti nel succo di mela con un pizzico di sale. Sciogliere l’agar-agar in mezzo bicchiere di succo di mela, unirla alla frutta, cuocere per altri 5 minuti.

Leggi tutto >>


ingredienti: 200 g di sorgo – 400 ml di acqua – 1 cipolla – 3 carciofi mondati – 1 spicchio d’aglio.

Preparazione: lavare in acqua corrente il sorgo, poi metterlo in ammollo per 2 ore in 400 ml di acqua. Successivamente cucinarlo portandolo a ebollizione, salare e abbassare la fiamma per farlo sobbollire per 20 minuti. Nel frattempo tritare la cipolla e soffriggerla con lo spicchio d’aglio, tagliare i carciofi a metà e quindi a listarelle,

Leggi tutto >>


ingredienti: 2 bicchieri di lenticchie piccole – 2 carote medie – 1 cipolla – 1 gamba di sedano – 4 c di farina di ceci – 50 g di pangrattato – 2 cm di alga kombu – salvia – timo – olio – sale.

Preparazione: lavare le lenticchie in acqua corrente, metterle a lessare in acqua fredda con l’aggiunta di ½ cipolla, 1 carota, ½ costa di sedano e l’alga kombu.

Leggi tutto >>


Ingredienti: 200 g di seitan – 2 C di pasta di olive – 1 C di olio – ½ tazza di brodo vegetale freddo – prezzemolo – crostini di pane o altro a piacere.

Preparazione: tagliare il seitan a listarelle e frullarlo con la pasta di olive, il prezzemolo tritato, l’olio e il brodo fino ad ottenere un composto cremoso. Servire spalmato sui crostini.

Leggi tutto >>


Roibos

Il rooibos, noto anche con il nome di redbush o tè rosso africano, è un infuso ricavato dalle foglie dell’omonima pianta, appartenente alla famiglia delle leguminose. Il termine rooibos significa “arbusto rosso” e deriva dall’afrikans, una delle lingue ufficiali del Sudafrica. Questa specie vegetale cresce soltanto nella regione del Cederberg. I primi a preparare la bevanda e godere dei suoi benefici sono stati i nativi del luogo.
Ma cosa rende il tè rosso africano così speciale?

Leggi tutto >>


Ingredienti: 4 porri – ½ cipolla – ½ litro di brodo vegetale – 2 C di fiocchi di riso – sale – olio – paprica.
Preparazione: pulire i porri e la cipolla, tagliarli a pezzetti e soffriggerli in una pentola oliata. Farli saltare a fiamma alta, mescolando spesso per 15 minuti, poi aggiungere il brodo e i fiocchi di riso; far bollire per altri 10 minuti. Quindi, frullare il tutto, aggiustare di sale,

Leggi tutto >>


Tagliolini autunnali

Ingredienti: 200 g di lenticchie piccole – 250 g di tagliolini all’uovo – 50 g di funghi porcini secchi – 1 costa di sedano – 1 carota – ½ cipolla – olio – sale e paprika.

Preparazione: mettere a bagno i funghi in acqua calda per 15 minuti; lessare le lenticchie. Ridurre a piccoli cubetti carota sedano e cipolla e rosolarli con 2 C di olio in un tegame per alcuni minuti.

Leggi tutto >>


Frittelle di carote

Ingredienti: 3 carote medie – 130 g di farina di riso – 2 uova – sale – olio di semi di arachide.

Preparazione: pelare e grattugiare con una grattugia a fori larghi le carote e tenerle da parte. In una ciotola capiente sbattere le uova, aggiungere ½ c di sale e incorporare la farina di riso un poco per volta, senza formare grumi. Ottenuto un composto morbido, unire le carote e mischiare.

Leggi tutto >>


Ingredienti: 120 g di farina tipo 2 – 1 pera grande – 50 g di zucchero di canna – 1 c di foglie di rooibos – 1 c di buccia di limone grattugiata – succo di ½ limone – 5 g di lievito per dolci – 40 ml di olio di girasole – cannella in polvere.

Preparazione: preparare un infuso con 120 ml di acqua e 1 cucchiaino di rooibos, lasciando in infusione per 15 minuti.

Leggi tutto >>


Miglio

Il Miglio deriva il suo nome dal latino Milium (fam. Graminacee – specie Panicum miliaceum), così chiamato per la grande abbondanza di granelli. E’ il precursore di tutti i cereali e ha nutrito l’umanitĂ  prima della scoperta dell’aratro, poichĂ© era raccolto allo stato selvatico. Trascorsero migliaia d’anni, prima che il miglio fosse messo a coltura.

I grani di questo cereale sono compressi in una buccia molto compatta, che deve essere allontanata attraverso la decorticazione.

Leggi tutto >>


Budino di miglio

Ingredienti: 120 g di miglio – 360 ml d’ acqua – un pizzico di sale – 6 C di zucchero di canna – 5 C di crema di nocciole – qualche nocciola per decorare.

Preparazione: lavare il miglio sotto acqua corrente e metterlo a cuocere nell’acqua con un pizzico di sale per 40 minuti dal bollore. Aggiungere poi lo zucchero e la crema di nocciole e frullare il preparato fino a farlo diventare cremoso.

Leggi tutto >>