Biolcalenda di gennaio 2017 - mensile dell'associazione La Biolca. In copertina Volpe Artica

È uscito «Biolcalenda» di gennaio 2018

In questo numero si parla di: 2018, daikon, riso selvaggio nero, taopatch, stress, nausea, glifosato, Bruno Munari, sperimentazione animale, rigenerazione, Epifania, tempo, cellulare, Coishla, respiro invernale, Bacillus thuringiensis, pesticidi, biodistretti.
Gli inserti di «Biolcalenda»:
EfferveScienza Batteri resistenti: dalla natura la soluzione.
L’agenda di gennaio: Eventi in Veneto e nel resto d’Italia
Calendario delle semine del mese di febbraio 2018

EDITORIALE
Silvano Parisen
Buon 2018!

A PRANZO CON… CARMEN
Carmen Dorigo
Il daikon

LA CUCINA PER INTOLLERANTI E ALLERGICI
Auretta Pini
Quella “zizania” che fa bene

ODONTOIATRIA NATURALE
Luca Bastianello
Il Taopatch: un presidio medico di stabilizzazione posturale

MEDICINA NATURALE
dott. Giovanni Angilè
Stress e malattie: fa parte della nostra esistenza e dobbiamo conviverci – parte 1

GRAVIDANZA
Elisabetta Turrin
Le nausee gravidiche: un disturbo molto comune nei mesi di gravidanza

NANOPATOLOGIE
Stefano Montanari
Il Glifosato: troppo comodo per tanti e troppo redditizio per qualcuno

ARCHITETTURA DELLA MERAVIGLIA
Maurizio Signorini
Bruno Munari: il designer della leggerezza. Picasso lo ha definito il Leonardo da Vinci contemporaneo

SPERIMENTAZIONE ANIMALE
Maria Concetta di Giacomo
La grande mistificazione. La ricerca condotta su animali e il sistema delle “porte girevoli” – 21

CRESCITA PERSONALE
Luisella Miorelli
Rigenerazione: rifondare le basi del proprio essere attraverso l’autoeducazione

RICORRENZE
Simone Rolandi
Salutogenesi: Epifania della cura. Dal greco epiphaneia, apparizione: epi (dall’alto), phanein (apparire) – prima parte

Uomo & Tecnologia
Marina Mariani
Non fatemi perdere tempo! Se non abbiamo più tempo ed energie per le cose importanti…

OMNIBUS
Agostino Aldrigo
Metti via quel cellulare!

I PROTAGONISTI DEL BIOLOGICO
Martina Parisen
Coishla: cura del verde e della persona

AGRICOLTURA BIOLOGICA
Luca Michieletto
Il respiro invernale: l’importanza della pausa nei mesi freddi dell’anno

AGRICOLTURA BIODINAMICA
Fabio Fioravanti
Bacillus thuringiensis. Altri rimedi naturali – settima parte

CALENDARIO BIODINAMICO
Calendario mensile delle semine e delle lavorazioni secondo il metodo dell’agricoltura biodinamica.

AGRICOLTURA BIOLOGICA
Ufficio Stampa AIAB
Biodistretti Aiab, valore “dal basso”

AGRICOLTURA BIOLOGICA
Tecla Soave referente progetto per A.ve.pro.bi.
Contro i pesticidi dentro di noi

ATTIVITÀ
I corsi, le conferenze, i gruppi di studio dell’Associazione La Biolca.

L’AGENDA DI GENNAIO 2018
A cura di Sabrina Schiavo
Finestra su attività organizzate in Veneto e nel resto d’Italia.

PAROLE PER RIFLETTERE
“Riflessi” a cura di Umberto Bassan
Tagore: Mi hai fatto senza fine.


2 comments on “È uscito «Biolcalenda» di gennaio 2018

  1. Sebastiano on

    Salve e complimenti per il vostro lavoro.
    Mi sapete dire come mai il vostro calendario delle semine è sfasato come orari rispetto a quello della Thun?
    Mi sono confrontato con un amico e non ci troviamo come giorni e organi corrispondenti…

    Rispondi
    • Redazione Biolcalenda on

      Il calendario che trovate all’interno di Biolcalenda è un estratto del Calendario biodinamico 2018 edito da La Biolca che si può acquistare direttamente sul sito. Al suo interno nella sezione dedicata ai quesiti dei lettori si trovano le risposte al tuo quesito che ti riassumo di seguito.

      Il nostro calendario delle semine è basato sui dati astronomici. La posizione della luna, dei pianeti e delle costellazioni indicata nel calendario è quella reale che può vedere in cielo se la notte è serena. Il calcolo di tutti gli eventi astronomici e delle transizioni può essere fatto grazie agli algoritmi pubblici che si trovano in rete ma non è molto semplice. Nel caso del calendario della Biolca ci siamo trovati molto bene con una libreria scritta in Python di nome pyephem. Poi come verifica o anche solo per diletto consigliamo a tutti di provare Stellarium http://www.stellarium.org/ gratuito per pc.

      Stellarium è veramente facile da usare e molto interessante per approfondire la parte astronomica del calendario. Vedrete facilmente che entro uno scarto di 20-30′ il nostro calendario collima con le previsioni di stellarium (basato come pyephem su algoritmi precisi riconosciuti a livello internazionale).

      Altri calendari (come quello della Tuhn da te indicato) su alcune transizioni riportano in effetti orari molto diversi che non possono essere giustificati dalla sola differenza di latitudine. La nostra impressione è questi calendari utilizzino dei confini tra le costellazioni diversi da quelli ufficialmente riconosciuti. Il motivo purtroppo non lo sappiamo e andrebbe chiesto direttamente a loro.
      Inoltre come noterai subito utilizzando Stellarium (ma chi è allenato lo vede anche direttamente nel cielo) in questi calendari non vengono menzionate le nuove costellazioni: la Luna, infatti, in alcune fasi della sua rotazione attorno alla Terra si trova sullo sfondo di costellazioni “nuove” per la nostra tradizione. Esse sono Ofiuco (nella posizione dello Scorpione), Balena (vicino a Pesci e Ariete) e Orione (tra Toro e Gemelli). A causa della precessione degli equinozi la traiettoria della Luna negli ultimi secoli passa molto più tempo in queste nuove costellazioni.
      Alcuni sostengono che il loro influsso è trascurabile, altri collegano questo fatto a cambiamenti epocali. Noi preferiamo segnalare questa “anomalia” ai nostri lettori in modo da dar loro la possibilità di una scelta su come comportarsi. Noterete, ad esempio, che periodicamente nel passaggio tra Pesci ♓ e Ariete ♈ vi sarà sempre una alternanza con i — di Balena in quanto la Luna corre nel confine tra questi segni.

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code