Corso di apicoltura biodinamica

Corso di apicoltura biodinamica - Padova

Date da definire
Relatore: Gianni Stoppa, apicoltore biodinamico

Il corso si propone di porre le basi per una apicoltura innovativa, rispettosa dell’essere ape in sintonia con i fondamenti della biodinamica, è rivolto in particolare ad apicoltori che abbiano già avuto almeno un anno di esperienza con le api.

Per l’apicoltore esperto, alla ricerca di nuovi stimoli, è una sfida per rimettersi in gioco.
Sono previsti 6 incontri teorico-pratici a partire da Domenica 4 Marzo, presso la sede Biolca, dalle 9.30 alle 17.00 con un intervallo per il pranzo dalle 12,30 alle 14,00. Servizio segreteria dalla 9,00 alle 9,30. Possibilità di pranzare presso la sede nell’intervallo di mezzogiorno con menù biologico vegetariano (contributo €10,00).

Primo incontro … (data da definire)
Mattino – L’ape e l’uomo, l’ape e l’universo: impulsi e meditazioni per la comprensione della stretta relazione tra uomo, ape e ciò che ci circonda, in relazione ai dettami della biodinamica. Il rapporto con il mondo astrale e utilizzo degli impulsi. L’apicoltura oggi. L’arnia Top Bar.
Pomeriggio – Morfologia ed etologia dell’ape: entrando nella sua intimità scopriremo particolari curiosi e incredibili che permettono di evitare errori e luoghi comuni; la descrizione particolareggiata della struttura dell’insetto nei minimi particolari e la conoscenza del suo comportamento, suffragato dalle più recenti ricerche, ci aiuteranno ad una maggiore e facile comprensione degli eventi che incontreremo nel percorso di apicoltore.

Secondo incontro … (data da definire)
Mattino – Gestione dell’apiario, prima parte: una approfondita conoscenza nella conduzione degli alveari ci darà la possibilità di ottenere soddisfacenti risultati con un dispendio minimo di energie. In apicoltura non ci sono ricette con verità assoluta, ciò che viene trasmesso da questi incontri è frutto di una esperienza personale non trasferibile, ma può essere una base su cui costruire e personalizzare la propria pratica. Si parlerà di come e dove costituire un apiario, come seguire lo sviluppo delle famiglie d’api dall’uscita dell’inverno e come limitare la sciamatura. L’alimentazione. L’aiuto delle tisane.
Pomeriggio – Visita ad un apiario (tempo permettendo).

Terzo incontro … (data da definire)
Mattino – Gestione dell’apiario, seconda parte: la conoscenza di esperienze fondate su un’attività pratica, ci dà la possibilità di evitare onerosi errori e ci permette quell’autonomia necessaria per poter operare in tutta tranquillità e disinvoltura, senza dipendenza alcuna. I principali temi di questo incontro saranno, la gestione degli sciami, la moltiplicazione degli alveari, il mantenimento in salute degli alveari.
Pomeriggio – Visita ad un apiario (tempo permettendo).

Quarto incontro domenica … (data da definire)
Mattino – Le malattie dell’alveare: conoscere ed identificare il più possibile le malattie ci mette nella condizione di evitare condizioni a volte catastrofiche, una precoce diagnostica, magari in forma precauzionale dà la possibilità di evitare brutte sorprese, che in apicoltura possono compromettere in modo irreversibile la vita delle nostre api. Si parlerà delle principali malattie e avversità dell’alveare che colpiscono le api adulte, la covata, le colonie e di come individuarle e difenderci.

Quinto incontro domenica … (data da definire)
Mattino РPre-invernamento e invernamento: a questo punto della stagione si tirano le somme del lavoro svolto, ̬ un momento delicato, dove la valutazione dello stato di ogni singola famiglia ̬ determinante per la preparazione al riposo invernale.
Pomeriggio – Visita ad un apiario (tempo permettendo).

Sesto incontro domenica … (data da definire)
Mattino – Le produzioni: miele, polline, propoli ed altro ancora, come produrre e valorizzare i prodotti dell’alveare, metodi ed attrezzature occorrenti per raggiungere il nostro scopo. In apicoltura esistono delle produzioni non del tutto valorizzate, scopriremo quali.
Pomeriggio – Visita ad un apiario (tempo permettendo).

 

Relatore: Gianni Stoppa, apicoltore biodinamico ed esperto apistico regionale.
Quota di partecipazione: per i soci Biolca per i 6 incontri  €240,00 (i non soci devono aggiungere la quota associativa di €20,00 che dà diritto, fra l’altro a ricevere il mensile Biolcalenda per un anno). Previsti sconti per coppie e studenti.
Per informazioni e/o adesioni: 049 9101155 (Biolca) o 345 2758337 (Martina) o info@labiolca.it

4 comments on “Corso di apicoltura biodinamica

  1. Pierluca on

    Buongiorno, mi interessa molto questo corso. Ma frequentarlo mi permette di poter certificare i prodotti delle mie api come biodinamici? Premetto che sono già certificato biologico da oltre 10 anni.

    Grazie e buona giornata

    Rispondi
    • ANB VVV on

      Il corso le permette di acquisire le informazioni adeguate per ottenere dal suo apiario dei prodotti che possono essere certificati come biodinamici. Ma la certificazione la deve richiedere agli enti abilitati che per l’Italia sono DEMETER e AGRIBIOITALIA. Se lei è già certificato come biologico il suo ente certificatore dovrebbe darle le indicazioni per ottenere anche la certificazione biodinamica.

      Rispondi
    • ANB VVV on

      Buon giorno Micaela

      il prossimo corso di Apicoltura probabilmente si terrà il prossimo anno, ad ogni modo può tenersi aggiornata per tempo tramite il sito o la newsletter mensile. (Ho appena inviato la richiesta)

      Cordiali saluti
      La Biolca

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code