Composizione della frutta e della verdura

COMPOSIZIONE DELLA FRUTTA E DELLA VERDURA

Pur diverse come qualità organolettiche (sapore, odore, consistenza) e come utilizzazione pratica, frutta e verdura sono invece unite per quanto riguarda le funzioni che svolgono nel nostro organismo perchè:
a) mantengono l’equilibrio acido-basico del sangue;
b) stimolano le funzioni metaboliche;
c) funzionano da “lubrificante” del motore organico.

FRUTTA E VERDURE CONTENGONO:
Acqua biologica: la stessa che è presente all’interno di strutture viventi (il nostro corpo contiene fino al 70% di acqua), in quantità molto variata dal 95% nel cocomero al 4% nelle noci.
Proteine: quantità scarsa eccetto che per mandorle, noci, pinoli, nocciole, che costituiscono una alternativa al cibo proteico animale.
Grassi: in genere assenti, ne risulta ricca la frutta oleosa. Sono acidi grassi polinsaturi con la capacità di abbassare il colesterolo nel sangue.
Zuccheri: monosaccaridi (fruttosio e glucosio); disaccaridi (saccarosio); polisaccaridi (amidi: patate, castagne, cereali, legumi).
Cellulosa e pectina: non vengono assimilate, ma assorbono e trattengono l’acqua, con conseguente aumento della massa fecale.
Minerali: la frutta è ricca in potassio e povera in sodio;

Gli ortaggi-frutto sono ricchi in potassio;
Gli ortaggi radice e foglia-fiore contengono una buona percentuale in Ferro e altri minerali come Ca (Calcio), P (Fosforo), Zn (Zinco), Mg (Magnesio).
Oligoelementi: arsenici, fluoro, iodio, alluminio, cobalto, bromo, molibdeno, titanio, vanadio sono minerali contenuti in quantità modesta (0,02%) che esplicano una azione fondamentale perché attivano vitamine, ormoni, ecc.
Acidi organici: caratterizzano la frutta acidula e parecchie verdure (cetrioli, carote, pomodori, sedano, barbabietole rosse, cavoli) – acido citrico, malico e tartarico. Assorbiti dall’intestino passano nel sangue e ad opera dell’O² si degradano e formano acido carbonico che combinandosi con il sodio e il potassio formano carbonati e bicarbonati, che costituiscono una “riserva alcalina”. La sua funzione è di neutralizzare, tamponare, le sostanze acide che si trovano nel sangue. In quasi tutte le malattie il sangue tende all’acidità: in questo consiste la funzione terapeutica e preventiva svolta dalla verdura e dalla frutta acidula.
Vitamine: potenzialmente abbondanti in frutta e verdura, la loro concentrazione dipende:
– caratteristiche del terreno di coltivazione;
– metodi di coltivazione (biologici o con prodotti  chimici di sintesi);
– grado di maturazione;
– tempo trascorso dalla raccolta;
– modalità di conservazione;
– metodo di cottura.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code