“Il mais o granturco (zea mayz) è un cereale oggi molto consumato in gran parte del pianeta, che si è diffuso nei vari continenti a partire dal 1493 col ritorno della prima spedizione di Cristoforo Colombo. La sua coltivazione in Europa è documentata nella penisola iberica e nel sud della Francia già agli inizi del ‘500 e in Italia, le prime documentazioni sono un bassorilievo nell’architrave di una porta di Palazzo Ducale a Venezia e il testo di Ramusio (storico e geografo veneziano) che ne descrive la coltivazione in Veneto,

Leggi tutto >>


La zucca

La zucca come la conosciamo oggi, è probabilmente originaria dell’America centrale poiché esistono ritrovamenti di semi di zucca risalenti al 7000-6000 a. C. Ad avvalorare tale origine è la constatazione che in queste aree geografiche la zucca cresce spontaneamente. La sua coltivazione non aveva solo uno scopo alimentare ma veniva utilizzata anche come contenitore per l’olio, il vino, i cereali o il latte, se ne ricavavano inoltre ciotole, piatti e cucchiai. La selezione dell’ortaggio nell’arco dei millenni ne ha permesso il consumo alimentare,

Leggi tutto >>


Ingredienti: 500 g di zucca – 400 g di polenta di mais integrale del giorno prima – 100 g di zucchero di canna semolato – 2 uova – 100 g di uvetta – 80 g di nocciole tostate e macinate finemente – 1/2 c di vaniglia in polvere – 20 g di margarina all’olio di oliva – 40 g di corn-flakes integrali al naturale – zucchero a velo – sale.

Preparazione: lavare,

Leggi tutto >>


Ingredienti: 4 cipolle rosse piatte – 4 pomodori secchi – 2 C di olive taggiasche sott’olio e denocciolate – 3 C di corn-flakes integrali al naturale – mandorle tostate a lamelle – 1 C di erba cipollina e timo tritati – sale e pepe.

Preparazione: pulire le cipolle, tagliare la parte apicale a 2/3 di altezza, con l’aiuto di un coltello ricurvo scavare il cuore della cipolla senza bucarla nella parte inferiore ottenendo dei piccoli contenitori che metterete da parte.

Leggi tutto >>


Ingredienti: 350 g di penne rigate di mais – 1 cavolfiore – 1 cipolla – 200 g di polpa pomodoro in scatola – 2 spicchi d’aglio – 1/2 peperoncino rosso fresco – timo fresco -olio – sale.

Preparazione: pulire il cavolfiore, dividerlo in cimette e lessare al dente in acqua salata, raccogliere il cavolfiore con un mestolo forato e conservare l’acqua di cottura nella quale lessare la pasta. In una padella fare un soffritto con la cipolla affettata finemente,

Leggi tutto >>


Ingredienti: 1 sedano rapa – mezza mela – 130 g di funghi champignon – 1 cipolla – 1 L circa di brodo vegetale – 1 rametto di timo – olio q.b. – sale e pepe – noce moscata – 1 spicchio d’aglio.

Preparazione: lavate e pelate il sedano rapa, quindi tagliatelo a dadini di 1-2 cm. Fate la stessa cosa con la mezza mela. Tritate grossolanamente la cipolla, mettetela in una teglia a bordo alto con un po’

Leggi tutto >>


Ingredienti: 1 cavolfiore – 1 panino raffermo – 1 manciata abbondante di noci tritate – latte di soia q.b. – pangrattato q.b. – sale, pepe, olio.

Preparazione: pulite e cuocete a vapore il cavolfiore. Mettete a bagno nel latte il panino raffermo fino a quando sarà ben imbevuto, poi strizzatelo e mettetelo in una terrina. Aggiungete le cime del cavolfiore schiacciato con una forchetta e amalgamate, salate, pepate e aggiungete le noci tritate,

Leggi tutto >>


Ingredienti: 800 g di prugne – caramello già pronto 1 confezione – 30/40 g di zenzero grattugiato.

Preparazione: lavate le prugne, asciugatele, tagliatele a spicchi, eliminate il nocciolo e ponetele in una terrina.
Scaldate leggermente il caramello, aggiungete lo zenzero grattugiato e amalgamate.
Versate il tutto sulle prugne, mescolate bene e servite.

Leggi tutto >>


Ingredienti: 8 fette di polenta integrale (di mais o taragna) dello spessore di 1 cm – 250 g di funghi pioppini (o altri funghi freschi) – 1 piccolo cespo di radicchio rosso – 1 spicchio d’aglio – 40 g di mandorle tostate – 30 ml di latte di mandorle non zuccherato – 1 spruzzata di vino rosso – prezzemolo tritato a piacere – olio evo, sale e pepe.

Preparazione: pulire e tagliare a pezzi i funghi,

Leggi tutto >>


Roibos

Il rooibos, noto anche con il nome di redbush o tè rosso africano, è un infuso ricavato dalle foglie dell’omonima pianta, appartenente alla famiglia delle leguminose. Il termine rooibos significa “arbusto rosso” e deriva dall’afrikans, una delle lingue ufficiali del Sudafrica. Questa specie vegetale cresce soltanto nella regione del Cederberg. I primi a preparare la bevanda e godere dei suoi benefici sono stati i nativi del luogo.
Ma cosa rende il tè rosso africano così speciale?

Leggi tutto >>


La quinoa (in spagnolo quínoa o quinua) (Chenopodium quinoa) è una pianta erbacea annuale della famiglia delle Chenopodiaceae, come gli spinaci o la barbabietola. Pur non essendo un cereale, la quinoa può essere utilizzata in modo simile a questi, ed è perciò considerata uno pseudocereale. Per il suo buon apporto proteico costituisce l’alimento base per le popolazioni andine. Gli Inca chiamano la quinoa “chisiya mama” che in quechua vuol dire “madre di tutti i semi”.

Leggi tutto >>


Ingredienti: 100 g di fiocchi di quinoa – 3 carote – 1 cipolla – 1 gambo di sedano – 1 pizzico di paprika.

Preparazione: tritare la cipolla e tagliare a dadini le carote e il sedano, farle stufare per 10 minuti, regolare di sale e paprika, unire i fiocchi di quinoa, mezzo litro di brodo vegetale e lasciare ammorbidire per 10 minuti. Quindi frullare il tutto, portare a ebollizione, servire in ciotoline e guarnire con qualche foglia di sedano.

Leggi tutto >>