Confermata la presenza di tracce di Tungsteno nei vaccini

Come avevamo già riportato nell’articolo di Stefano Montanari “Che cosa c’e’ davvero nei vaccini?” è stata confermata la presenza di tracce di Tungsteno nei vaccini esavalenti della Glaxo. È il risultato di una ricerca commissionata dal procuratore aggiunto Vincenzo Pacileo sui vaccini seguito all’esposto del Codacons basato sugli esami di laboratorio fatti da Antonietta Gatti e Stefano Montanari appunto, specialisti in nanotecnologie.

La notizia è stata riportata dai maggiori quotidiani nazionali, questo ad esempio è l’articolo de lastampa.it.
Naturalmente tutti si sono affrettati a minimizzare il pericolo ma noi sappiamo benissimo che gli effetti sulla salute di questi contaminanti iniettati direttamente nel sangue sono difficili da determinare.

Lasciamo a voi l’ultima parola … diteci cosa ne pensate !!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code