Le rapide delle bianche rocce

Limpide e non profonde
sono le rapide del torrente;
le verdi canne
quasi le puoi toccare.
Quelli delle capanne
ed est ed ovest dell’acqua,
lavano la seta
sotto il chiaro di luna.

In punta di piedi sugli scogli
torno vicino all’acqua;
al moto delle onde
un sentimento provo sconfinato.
Quando il sole tramonta,
sul fiume sosta il freddo,
e le vaganti nuvole
impallidiscono evanescenti


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *