Il Miglio

(Fam. Graminacee, Spec.: Panicum miliaceum)

I latini lo chiamavano Milium, per la grande abbondanza di granelli ed è il precursore di tutti i cereali. Esso ha nutrito l’umanità prima della scoperta dell’aratro, poiché era raccolto allo stato selvatico. Trascorsero migliaia d’anni, prima che il miglio fosse messo a coltura.

Leggi tutto >>


Ingredienti: 4 mele a scelta – 15 g di zucchero di canna – 4 C di marmellata – 40 g di mandorle sbucciate – la buccia grattugiata di ½ limone – 1 pizzico di cannella.

Preparazione: lavare e asciugare le mele, dividerle a metà, scavarle per togliere il torsolo.
Disporle in una placca con carta da forno, spolverizzare con lo zucchero e farle cuocere in forno a 180° finchè saranno tenere,

Leggi tutto >>


Ingredienti: 600 g di spinaci – 2 C di pecorino grattugiato (facoltativo) – 2 spicchi d’aglio – 2 C di amido di mais – 1 C di prezzemolo tritato – 10 foglie di salvia – 1 pizzico di peperoncino – olio e sale q. b.

Preparazione: pulire, lavare gli spinaci e ammorbidirli senza acqua (buttandoli in una pentola ben calda) per 2 minuti. Quindi strizzarli bene e passarli in una ciotola,

Leggi tutto >>


Ingredienti: 250 g di miglio – 150 g di pomodori secchi – 3-4 scalogni – 4 foglie di alloro – 2 rametti di rosmarino – un pizzico di paprika – 1 bel pizzico di origano – olio e sale q. b.

Preparazione: lavare e mettere a cuocere il miglio con il doppio del suo volume d’acqua e le foglie di alloro (che poi verranno eliminate) per circa 20 minuti. Una volta cotto,

Leggi tutto >>


Ingredienti: 1 finocchio di media grandezza – 2 carote – 4 C di mais – il succo di ½ limone – olio e sale q. b.

Preparazione: lavare il finocchio e tagliarlo a fettine sottili (con l’affetta verdure), lavare e grattugiare le carote, scolare i chicchi di mais. Unire il tutto in una ciotola, regolare di sale, condire con l’olio e il succo di limone, amalgamare il tutto e guarnire con i ciuffetti verdi del finocchio.

Leggi tutto >>


Torta di pane e frutta

Ingredienti: 400 g di pane raffermo – 2 C di chicchi di melagrana o succo – 2 C di zucchero di canna – 10 fichi secchi – 1 pera – 2 C di uvetta sultanina – la buccia grattugiata di mezzo limone – latte di riso q. b.

Preparazione: tagliare il pane a cubetti, metterlo in una ciotola e farlo ammorbidire con il latte di riso; dopo un po’ unire lo zucchero,

Leggi tutto >>


Topinambur ripieni

Ingredienti: 16 topinambur – 4 scalogni – 2 spicchi d’aglio – 200 g di funghi a piacere – 3-4 C di pane grattugiato – 1 pizzico di paprika – 2 C di prezzemolo tritato – olio e sale q. b.

Preparazione: lavare bene i topinambur con la spazzola per le verdure, farli lessare in acqua acidulata con 1 cucchiaio di succo di limone finchè si bucano con la forchetta. Quindi scolarli e lasciarli raffreddare.

Leggi tutto >>


Ingredienti: 8 foglie di radicchio pan di zucchero di media grandezza – 200 g di quinoa – 1 cipolla – 1 carota – 1 finocchio – 2 coste di sedano – 1 spicchio d’aglio – 3 foglie di alloro – un pizzico di peperoncino – olio e sale q. b.

Preparazione: lavare e lasciare asciugare le foglie di pan di zucchero. Nel frattempo mettere a cuocere la quinoa (dopo averla sciacquata) con il doppio di volume d’acqua,

Leggi tutto >>


Ingredienti: 12 topinambur di media grandezza – 2 porri – 3 scalogno – 2 C di fiocchi di riso – 1 manciata di prezzemolo tritato – 1 pizzico di paprika – 1 C di semi di papavero – olio e sale q. b.

Preparazione: pulire, lavare il topinambur e sbucciarlo per la maggior parte. Pulire il porro, sbucciare lo scalogno e tritare entrambi, farli appassire in una pentola oliata, dopo qualche minuto aggiungere i topinambur tagliati a dadini,

Leggi tutto >>


Il riso

Riso (Fam. Graminacee: spec.: Oriza sativa) – Originario della Cina, ove l’inizio della sua coltura risale all’epoca preistorica, si diffuse prima in India, poi in Giappone, in Malaysia e nel Madagascar; secondo alcuni fu portato in Occidente da Alessandro Magno dopo la conquista delle Indie, secondo altri, nel Medioevo dai Saraceni, facendo la sua comparsa prima in Francia e quindi in Italia, ma fu considerato un lusso pressoché regale fino al secolo XV°. Essendo la radice del riso poco sviluppata,

Leggi tutto >>


Il fico

Tra le piante più ricche di proprietà benefiche in autunno troviamo il fico. La pianta del fico, nome scientifico (Ficus carica), appartiene alla famiglia delle Moraceae, è originaria dell’Asia Minore ma coltivata anche in tutta la zona del Mediterraneo. È un albero dal tronco corto e ramoso che può raggiungere altezze di 6/10 m. Le foglie sono grandi, scabre, oblunghe, grossolanamente lobate a 3-5 lobi, di colore verde scuro sulla parte superiore, più chiare ed ugualmente scabre sulla parte inferiore.

Leggi tutto >>


Ingredienti: 200 g cous-cous – 2 cipolle rosse medie – uno spicchio di zucca – olio – sale – peperoncino.

Preparazione: in un’ampia padella tostare il cous-cous, aggiungere poi un volume doppio di acqua calda, salare e cuocere per un minuto. Spegnere il fuoco e lasciare gonfiare. In un’altra padella far appassire con un po’ d’olio le cipolle sbucciate e tagliate a fettine sottili e poi aggiungere la zucca tagliata a dadini molto piccoli,

Leggi tutto >>


Ingredienti: 8 fogli di carta di riso – 1 carota – 1 costa di sedano – 1 cipolla – 2 foglie di cavolo cappuccio – un pezzo di zucca – sale – olio – prezzemolo.

Preparazione: tagliare a pezzetti piccoli tutte le verdure e saltarle con un po’ d’olio e un pizzico di sale. Bagnare in acqua calda la carta di riso e mettere al centro due cucchiai di verdure saltate.

Leggi tutto >>