Le Alghe

Una suddivisione ampia, per quanto approssimativa, delle alghe è quella che le distingue per colore:

Verdi: ricche di clorofilla caratteristiche delle acque stagnanti, appartengono alla specie Cloroficee, prolificano nella superficie dell’acqua o dove comunque arriva la luce del sole.

Brune: Feoficee, laminarie che crescono su fondali marini ad una profondità non superiore ai 20 metri; alla stessa profondità si trova anche la specie Macrocytis pirifera, che assomiglia ad una foglia reniforme molto carnosa giallo verde che si può consumare allo stato fresco in insalata o la Laminaria Saccharina.

Rosse: coralline o Rodoficee, caratteristiche dei fondali caldi che vegetano ad una profondità che varia tra i 20 e i 70 metri.

Spirulina: Sia nelle acque dolci sia in quelle marine si trovano microscopiche alghe: le azzurre o cianoficee, che contengono un pigmento azzurro chiamato ficocianina. A questo tipo di alghe (caratterizzate appunto dalla colorazione azzurro – verde) appartiene il gruppo delle Spiruline, così denominate perché presentano una caratteristica, con dei filamenti arrotolati a spirale. Gli Aztechi, prima della conquista spagnola del Messico, utilizzavano nell’alimentazione il Tecuilat (Spirulina maxima); mentre le popolazioni del lago Ciad usavano come cibo il Dihé (Spirulina platensis). Micro alghe, come alimento di elevato valore nutritivo il cui sfruttamento, in apposita coltura, può rappresentare un notevole potenziale produttivo di proteine. E proprio di queste ultime la spirulina è particolarmente ricca (anche il 60 – 70 %); di rilievo è la presenza di aminoacidi essenziali, di quelli cioè che il nostro organismo non riesce a sintetizzare ed è dunque costretto a introdurre con i cibi. La spirulina, oltre a contenere carboidrati, ha una significativa quota di acido grasso gamma-linoleico, sali minerali (ferro, calcio, sodio, magnesio e altri), enzimi, rappresenta una ricca fonte di vitamina A (espressa nella più efficace e con meno controindicazioni per l’uomo cioè il beta carotene), vitamina E (tocoferolo) ben conosciute per le loro proprietà antiossidanti. Tale proprietà è ben documentata per la spirulina, anche per la presenza di acidi fenolici. Consistente è anche la presenza delle vitamine B1(tiamina) B2 (riboflavina), B12. Le spiruline attualmente rappresentano un importante settore della ricerca farmacologica; interessanti sono alcuni studi condotti su un composto chiamato calcio spirulano che, come è stato dimostrato. in studi sperimentali, ha la capacità di inibire lo sviluppo di alcuni virus (herpes simplex di tipo-1; virus influenzale di tipo A; HIV-1 virus, ecc:). Altri studi stanno invece indagando la capacità della spirulina, in polvere, di agire su alcune reazioni allergiche; alcuni esperimenti invece, condotti su animali, mostrano un possibile ruolo epatoprotettivo della spirulina maxima. Altri studi ancora, sempre sperimentali, mettono in luce il possibile ruolo di una sostanza (un polisaccaride), isolata nella Spirulina platensis, nel trattamento di alcune forme tumorali. Non presentano finora problemi tossicologici, andrà comunque sempre presa in considerazione la possibile contaminazione di queste alghe con metalli pesanti, pesticidi o quanto altro possa inquinare. La spirulina si può assumere in polvere, tavolette o capsule.

Valori nutrizionali della Spirulina maxima (Fao 1978):

composizione     % – g/kg
Umidità 7.0
Ceneri 9.0
Proteine grez 71.0
Fibre grezze 0.9
Idrati carbonio 16.5
Lipidi 7.0
   
Xantophilla g 1.80
Carotina g 1.90
Clorifilla g 7.80

 

minerali mg/kg
Calcio 9.0
Fosforo 1.315
Ferro 8.942
Sodio 580.000
Cloro 412.00
Magnesio 4.440
Manganese 1915
Zinco 25
Potassio 39
Altri 15.400

 

vitamine mg/kg
beta carotene 110.0
Tiamina B1 55.0
Riboflavina B2 40.0
Piridossidina B6 3.0
Cianocobalamina B12 2.0
Inositolo 350.0
Biotina H 0.4
Ac. d-pantotenico 11.0
Ac. folico 0.5
Ac. nicotinico PP 118.0
Tocoferolo E 190.0

 

Amminoacidiesenziali %
Isoleucina 4.13
Leucina 5.80
Lisina 4.00
Metionina 2.17
Fenilalanina 3.95
Triptofano 1.13
Valina 6.00
Tirosina 4.60

 

Amminoacidinon essenziali %
Alanina 5.82
Arginina 5.98
Acido aspartico 6.43
Cistina 0.67
Ac. glutammico 8.94
Glicina 3.46
Istidina 1.08
Prolina 2.97
Serina 4.00


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code