peperoni

L’ortaggio del mese: Peperone

Originario dell’America Latina, probabilmente del Brasile, di natura spontanea, ampiamente coltivato da lungo tempo, con diverse varietà, anche in altre zone del continente americano, compare in Europa dopo la scoperta dell’America.

Tratto dalla nostra rubrica Ricette, riportiamo un menù completo di Cucina Vegetariana Biontegrale con i Peperoni: Pinzimonio d’Estate, Farfalle alla crema di Peperoni, Zucchine alle erbe aromatiche, Pomodorini Farciti, Peperoni alla Marinara.

Il peperone (Capsicum Annuum L.) appartiene alla Famiglia delle Solanacee. Il genere Capsicum, al quale sono aggregati i peperoni, deve la sua etimologia alla somiglianza dei suoi frutti con una scatola (capsa) nella quale sono racchiusi i semi.

Originario dell’America Meridionale, probabilmente del Brasile, di natura spontanea, ampiamente coltivato da lungo tempo, con diverse varietà, anche in altre zone del continente americano, compare in Europa dopo la scoperta dell’America. La diffusione del peperone nelle regioni Mediterranee del Vecchio Continente si intensificò verso il 1600 come conseguenza del versatile utilizzo gastronomico culinario dei suoi frutti, non tanto per il loro valore alimentare ma per la presenza delle loro sostanze aromatiche che si liberano con la cottura. Il peperone, nelle varietà rosse, verdi, gialle o screziate, è un cibo di non elevato valore nutritivo, scarso di sali, non ricco di vitamine B; eppure qualcuno lo chiama “un vero concentrato elettromagnetico”. Lo sproposito nasconde un’anima di verità: i caroteni, i carotenoidi e la clorofilla hanno una grande attività biologica e preventiva. 

Con la coltivazione orticola, sono diventate piante a ciclo annuale e il loro habitat sono le regioni a clima temperato caldo con terreni fertili.
Pianta erbacea con fusto eretto un po’ legnoso, angoloso e ramificato con foglie ovali intere, questa pianta produce frutti di forme diverse, dalla quadrata gibbosa alla globosa oppure conica ed anche a forma di cornetto. Il loro calibro dimensione ed il loro colore distingue le varietà di interesse merceologico.
Il peperone è un alimento che molti trovano indigesto benché stimoli i succhi gastrici e richiami una maggiore quantità di sangue (iperemia), la quale consente all’organismo di utilizzare al meglio gli altri nutrienti associati nel bolo alimentare. Se vogliamo somministrare le sue sostanze costituenti è bene consumarlo crudo in piccole quantità associato con insalate miste, sempre bene masticato e insalivato.

 Biolcalenda Luglio/Agosto 2012



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *