Olea europaea L. – Fam. Oleaceae
Fioritura: aprile – Parti raccolte: frutto (autunno), foglie (tutto l’anno) – Tempo balsamico: autunno

Sui nostri colli, il mosaico degli spazi coltivati, il disegno dei campi, ordinato e geometrico, la presenza delle siepi erette intorno ai poderi, l’andamento delle pendenze dei versanti, le possibilità consentite dai terrazzamenti, le opportunità imposte dalle arature sono il segno fisiologico dell’azione umana. Nessun tratto è casuale. Tutto obbedisce a regole d’ordine colturale,

Leggi tutto >>


Le piante del bosco: Noce

Juglans regia L. ; Juglandaceae
Fioritura: aprile-maggio;  Parti raccolte: corteccia, foglie, frutti;  Tempo balsamico: corteccia dei giovani rami (primavera); foglie (primavera-estate); frutti (mallo: giugno-luglio; noci: estate)

Questa volta si potrebbe iniziare parlando di streghe, di filtri magici, di arcani rituali, che si celebravano sotto le frondi di questo albero e che la fantasia popolare tramanda ricordando il famoso e millenario “Noce di Benevento”, sotto i cui rami ogni venerdì le streghe si radunavano per i loro sabba infernali.

Leggi tutto >>


Pistacchio

Pistacchio:  Pistacia vera;  Fam.: Anacardiacee
Il Pistacchio, è un albero che può raggiungere un’altezza di circa 12 metri e un’età di 300 anni. Originario del Medio Oriente, dove veniva coltivato già in età preistorica, particolarmente in Persia.

Leggi tutto >>


Patata dolce

Ipomoea Batatas. Fam.: Convolvulaceae
Portata in Europa da Cristoforo Colombo fin dal suo primo viaggio nel “Nuovo Mondo, la Batata (Ipomoea batatas) o più comunemente Patata americana;

Leggi tutto >>


Prunus dulcis L. – Rosaceae
Fioritura: febbraio-marzo;  Parti raccolte: estate-autunno;  Tempo balsamico: luglio-settembre.
Storia, usi, tradizioni e ricette popolari riferite al mandorlo

Linneo l’aveva battezzato Amygdalus communis, attualmente i botanici preferiscono Prunus dulcis per indicare un albero con tronco robusto, rami nodosi, in grado di produrre, prima che spuntino le foglie, fiori precoci, bianchi o rosei, e un seme (la mandorla), racchiuso all’interno di un duro e legnoso involucro,

Leggi tutto >>


Ficus carica L. ; Fam. Moraceae
Fioritura maggio-settembre – Parti raccolte: foglie e frutti – Tempo balsamico: estate.

E’ un albero caducifoglio, alto anche una decina di metri, originario dell’Asia Minore e coltivato fin dall’antichità nell’area del Mediterraneo per le sue carnose e zuccherine infruttescenze. Il fusto, avvolto da una corteccia grigio-blu, porta delle grandi foglie semplici, alterne e di forma molto variabile provviste di 3-5 lobi più sviluppati verso l’apice e con minuscoli fiori apetali,

Leggi tutto >>


Nocciolo

Corylum avellana;  Famiglia Betulacee
I Romani chiamavano il nocciolo abellana – dal nome della città di Abella i cui ruderi esistono ancora nei pressi di Avella, in provincia di Avellino – probabilmente perché la zona era ricca di questi alberi.

Leggi tutto >>


Pinolo

Pinus pinea, pino domestico, pino italico.  Fam.: Pinaceae
I pinoli sono i semi commestibili di alcune specie di pini. Sono circa una ventina le specie del genere che producono semi abbastanza grandi da giustificare la coltivazione.

Leggi tutto >>


Juniperus communis L.  – Cupressaceae
Fioritura: febbraio-aprile – Parti raccolte: foglie, galbuli – Tempo balsamico: agosto-settembre

Fra tutte le conifere il ginepro è la specie il cui areale di distribuzione abbraccia l’intero emisfero settentrionale, estendendosi dall’Europa, all’Asia, al Nord America, all’estremo Nord, all’Africa settentrionale. Il segreto di tanta diffusione sta nella grande capacità di adattarsi ai diversi ambienti sopportando il freddo più intenso e i lunghi periodi di siccità.

E’

Leggi tutto >>


Ribes

Ribes Nigrum; Rubrum; Ribes Grossularia  –  Fam.: Sassifragacee
Il nome deriva dall’arabo “ribas”, parola con la quale veniva indicato un rabarbaro che gli arabi coltivavano nel Libano come essenza medicinale.

Leggi tutto >>


Ciliege

Prunus avium  –  Prunus cerasus  –  Fam.: Rosaceae
Le numerose varietà di ciliege che vengono attualmente coltivate potrebbero venire riunite in tre gruppi principali, ognuno dei quali con differenti proprietà organolettiche.

Leggi tutto >>