Semeiotica iridologica

In precedenza ho parlato di biotipi cromatici, vale a dire della classificazione delle iridi in base al colore: tale distinzione può risultare più chiara e "giustificabile" rifacendosi alle origini del costituzionalismo occidentale, in particolare alla teoria degli umori o temperamementi di Ippocrate-Galeno (vedi numero precedente).
Passando ad un'analisi più specifica dell'iride, dopo averne osservato il colore di base, è spontaneo notarne, ad esempio, le macchie cromatiche , visibili anche ad occhio nudo.

Siamo dunque nel campo della semeiotica iridologica, con cui si intende lo studio dei segni espressivi di patologia che possono trovarsi sull'iride.
Essi possono indicare una patologia presente nel soggetto osservato, o pregressa, o semplicemente una predisposizione patologica costituzionale, su base genetica.
I segni sella semeiotica iridologica possono distinguersi in strutturali, di origine sia genetica sia acquisita (patomorfologia); in segni cromatici, anch'essi in parte di origine genetica e in parte acquisita (patocromia), e in segni riflessi, da ricondurre ad anomale stimolazioni nervose, e quindi acquisite: questi ultimi sono in parte strutturali, in parte cromatici.

Qualche esempio di patocromia:

Le macchie, presenti qua e là nell'iride (destra o sinistra o di entrambi gli occhi) .
Possono essere visibili fin dalla nascita, oppure acquisite: in questo caso indicano tossiemia ed accumuli tossici legati ad errori nello stile di vita, con tendenza acquisita a varie patologie.
Come accade nelle eterocromie, indicano predisposizioni generali dell'organismo a seconda del colore. Macchie biancastre: predisposizione a processi infiammatori, rossastre ad emorragie, giallastre problemi renali, giallo-bruno ritenzione di acido urico, color marrone problemi epatici, macchie scure predisposizione a processi degenerativi .

Qualche esempio di patomorfologia:

La "trama" dell'iride può essere più o meno compatta: quanto più è fitta tanto maggiore è la robustezza dei tessuti.
Segni a livello dell'iride indicanti mancanza di tessuto irideo, di forma più o meno ovale e di dimensioni molto varie (lacune), o a rombo, ma più profonde (cripte) indicano patologie in atto o debolezze costituzionali.
Tra i segni riflessi i più comuni: raggi solari (fessure lineari radiali che interessano tutta l'iride o solo in parte ) e spasmanelli o archi da stress(fessure di contrazione lineari circolari) che indicano predisposizione alla spasmofilia della muscolatura volontaria (crampi muscolari), viscerale (coliche), vasale (vasocostrizione, problemi circolatori, ipertensione).
E' molto raro, per un iridologo, trovare iridi prive di spasmanelli e raggi solari, anche nei bambini (si tratta spesso, comunque, di una base genetica).
Gli occhi "puliti" sono, almeno nella mia casistica, molto rari e in genere corrispondono, per lo meno negli adulti, a chi sta facendo su se stesso un "lavoro" di correzione di regole alimentari sbagliate, o si sta impegnando in un percorso di "pulizia" spirituale.
Anche determinate operazioni chirurgiche lasciano l'occhio "ripulito", ma, in quest'ultimo caso, ho riscontrato che alcuni segni, "portati via" da una parte, ricompaiono altrove nell'iride.
Approfondirò questo argomento parlando della "topografia" iridologica, inscindibile dalla semeiotica.
Inoltre bisogna tenere conto della "memoria" dell'iride.
Come una ferita può essere provocata in un attimo, ma si cicatrizza in tempi lunghi e la cicatrice non scompare, lo stesso accade nell'iride, registro diligentissimo della nostra storia, genetica e acquisita.


5 comments on “Semeiotica iridologica

  1. marielle delvingt on

    io ho da tempo…ma non so se dalla nascita,un neo nell occhio.. sempre spaciato x charme.. ora so che potrebbe esser segno di problemi di salute…che difatti ho…potete darmi chiarimenti?

    Rispondi
    • Segreteria La Biolca on

      Buon giorno Marielle
      Le scrivo via mail il riferimento di un iridologo a cui può esporre il suo problema, che come Biolca conosciamo da anni.
      Saluti

      Rispondi
  2. Miorita on

    Molto interessante l’articolo.Molto utile perchĂ© ero preoccupata.Mi sono comparse due piccole macchioline nell’iride, all’interno dell’occhio che da un mese sembra stiano schiarendo e diminuendo,però chissĂ  se scomparirĂ  del tutto.Grazie infinite.Cordiali saluti.

    Rispondi
  3. Monia D'Ambrogio on

    Buonasera guardandomi mi sono accorta che nell’iride sia di destra che di sinistra ho delle macchie marroni scure sembrerebbero nei però non hanno una forma tonda sembrano maculato. C’è ne sono abbastanza e leggendo cosa dicono su internet mi sta prendendo un infarto.Non so se può dipendere dal mio stato di salute sono affetta da endometriosi ho ernia iatale con reflusso gastroesofageo e prendo abbastanza medicinali.Leggevo che può dipendere anche dalla tossicitĂ  del nostro corpo e dall’alimentazione.Ma volendo fare un controllo a chi mi devo rivolgere?grazie

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code