Diventare anziani non è sinonimo di malattia! Potremmo vivere piĂš sani e piĂš a lungo di quanto stia accadendo oggi e la chiave per farlo è evitare tutte quelle patologie che innescano nelle persone anziane un declino psichico e fisico: ovvero, se evitiamo l’insorgere di patologie degenerative nella ÂŤfase di transizioneÂť, possiamo invecchiare bene! Vi sono molti fattori che possono far pendere la bilancia verso una situazione di malattia o di benessere, per esempio, il nostro stile di vita,

Leggi tutto >>


In tutti i tessuti del nostro corpo giornalmente si formano nuove cellule per le necessitĂ  dei vari apparati. Le cellule morte vengono eliminate (apoptosi) e sostituite dalle nuove cellule. A volte questo fenomeno di sostituzione non funziona bene e si ha un sovraccarico di cellule non eliminate che si accumulano formando delle masse chiamate tumori o neoplasie.
I tumori benigni non invadono altri tessuti e nel momento in cui vengono asportati chirurgicamente non si riformano.

Leggi tutto >>


Come ovviare a cinquant’anni di crescita continua

Negli ultimi cinquant’anni sono aumentate le allergie e le intolleranze. L’allergia è mediata dalle immunoglobuline E che agiscono in modo veloce, sono evidenziate a livello degli esami emato-chimici. Le intolleranze sono mediate da immunoglobuline lente e non sono visibili alle analisi.

Leggi tutto >>


Molti si avvicinano alle cure omeopatiche per alleviare le malattie dei loro figli. Si rivolgono all’omeopata dopo aver consultato vari specialisti senza ottenere alcuna guarigione.Il corpo dei piccoli funziona in modo centrifugo, cioè tende ad espellere le tossine con gli organi emuntori: pelle, intestino, apparati urinario e respiratorio. Sono proprio questi ad ammalarsi per primi. Crosta lattea, mughetto, eczema, orticaria, rinite, sinusite, otite, tonsillite, faringite, bronchite, polmonite, asma, stipsi o diarrea, coliche intestinali, nefrite, cistite,

Leggi tutto >>


L’influenza

L’influenza è una malattia dovuta a mixovirus di tre tipi (A, B, C) e vari sottotipi (A1, A2, B1, B2 ecc.). Può essere contagiosa e avere carattere d’epidemia. Si presenta con febbre alta, spossatezza e mal di testa. Questi sintomi possono accompagnarsi a disturbi dell’apparato respiratorio, quali riniti, faringiti, tonsilliti, tracheiti, otiti, bronchiti o disturbi intestinali quali coliti, stipsi, diarrea, crampi addominali. I virus penetrano in tutti noi, giacchĂŠ sono nell’aria. PerchĂŠ alcuni si ammalano e altri no?

Leggi tutto >>


Le malattie del colon Il dolore addominale è uno dei sintomi che le persone accusano con maggior frequenza, specialmente nella zona attorno e sotto l’ombelico. Questa sofferenza è diagnosticata in vari modi: colon irritabile, colite spastica o mucosa, appendicite, diverticolite, rettocolite ulcerosa. All’esame obiettivo avremo un addome teso, contratto per il dolore sia spontaneo sia provocato dalla palpazione. Il paziente accuserà stitichezza o diarrea, continue o alternate, gonfiori intestinali, sensazione di pesantezza postprandiale e potrà soffrire di emorroidi infiammate.

Leggi tutto >>


L’impatto dell’inquinamento e qualche mito da sfatare.

Come ogni anno, la settimana per la ricerca sul cancro trova, ampio spazio in radio, tv e giornali. D’altro canto sono note le inchieste, sempre più dettagliate, sui numerosi siti particolarmente inquinati del nostro paese ed appare chiaro a tutti che vivere a contatto con grandi impianti che emettono diossine, metalli pesanti, amianto, cancerogeni di ogni tipo, rappresenta un indiscutibile rischio per la salute dell’ambiente,

Leggi tutto >>


Gli antibiotici sono sostanze prodotte da microrganismi, capaci di inibire la crescita di batteri, (azione batteriostatica), o di distruggerli, (azione battericida). Gli antibiotici agiscono sui batteri sia a livello della parete cellulare, sia del nucleo e del suo DNA. Il primo antibiotico conosciuto e impiegato per usi terapeutici fu la penicillina, scoperta da Alexander Fleming, nel 1928. Era un batteriologo britannico, che scoprĂŹ le proprietĂ , che avevano alcune muffe di pennicillum notatum, di bloccare la moltiplicazione dei batteri.

Leggi tutto >>


Antibiotici

 
Nel mio primo articolo su Biocalenda, del Marzo 1997, scrivevo: “Come mai tutti hanno paura del cortisone, ma nessuno ha paura degli antibiotici?”. Forse perché il cortisone è sempre mentalmente associato a malattie gravi ed invalidanti. Il cortisone è un ormone che si produce nella corteccia delle nostre ghiandole surrenali,

Leggi tutto >>


 
Oggi la morte viene cancellata e scompare, è oggetto di vergogna e diventa un tabù, prendendo il posto del sesso (!) come principale divieto. Cancellata perfino nei riti dell’elaborazione del lutto e il lutto protratto diventa di pertinenza dello psicologo o dello psichiatra. Una volta la morte era quasi sempre annunciata, oggi il malato troppo spesso viene privato del diritto di conoscere la propria morte e di prepararla.
 

Leggi tutto >>


 
Lo zinco è un minerale nominato, ma sconosciuto nelle sue proprietà. Ben 200 enzimi del nostro corpo utilizzano lo zinco per i loro metabolismi. Il corretto funzionamento del sistema immunitario abbisogna di zinco perché protegge il Timo, ghiandola sviluppata soprattutto nell’infanzia, che produce le cellule del sistema immunitario.
 

Leggi tutto >>


 
Le vitamine del gruppo B sono: B1 o Tiamina, B2 o Riboflavina, B3 o Niacina, B5 o Acido Pantotenico, B6 o Piridossina, B8 o Biotina, B9 o Acido Folico, B12 o Cianocobalamina, B17 o Amigdalina o Laetrile, l’Acido Para Amino Benzoico (PABA), la Colina e l’Inositolo.

Leggi tutto >>


 

La vitamina C o acido ascorbico, si trova in arance, mandarini, limoni, rosa canina, fragole, kiwi, mango, papaia, pompelmo, ribes nigrum, nei broccoli, nei cavoletti di Bruxelles, nel cavolo, nel crescione, negli spinaci, pomodori, peperoni e patate, nel peperoncino e nel pepe verde. Èassorbita nel tenue, e dipende dal corretto funzionamento dello stomaco. Con ipo o acloridria (diminuzione o mancanza di acido cloridrico nello stomaco) l’assorbimento è ridotto. Attraverso la circolazione si localizza nel surrene,

Leggi tutto >>


 
Milioni di anni fa la scarsitĂ  di cibo costringeva gli uomini a camminare per ore o giorni prima di riuscire a procurarsi un alimento utile alla sopravvivenza. Facevano molto movimento e introducevano poche calorie. Il corpo ha allora imparato ad accumulare zuccheri e grassi per poter sopperire alle continue mancanze di elementi nutritivi. L’evoluzione di milioni di anni ci ha consentito di consumare frutta, verdura, cereali, legumi, carne e pesce i cosiddetti alimenti “eugenetici”. Oggi la situazione si è capovolta. 

Leggi tutto >>