Agopressione per piccoli e grandi disturbi

Domenica 6 Ottobre dalle 14.30 alle 18
Relatore: Roberto Modelli, ricercatore per lo sviluppo e l’equilibrio del potenziale umano. 

Un pomeriggio insieme per apprendere le grandi proprietà di questa tecnica, mettendole in pratica in modo semplice. Verranno rilasciate tutte le mappe di applicazione (più di 60).

Agopressione per piccoli e grandi disturbi

L’agopressione è la stimolazione di determinati punti che si utilizzano nella medicina tradizionale cinese come l’agopuntura. Quello più antico e più semplice è il massaggio di tali punti con una bacchetta a punte arrotondate, la cosiddetta Agopressione (non è la Digitopressione). Agendo su questi punti nella superficie corporea, si possono eliminare o perlomeno calmare certi disturbi interni. L’agopressione offre la possibilità di aiutarci attivamente, essendo questo metodo di facile apprendimento e applicabile ovunque. Proprio per questo motivo, e per un sempre più forte senso di responsabilità verso la propria salute, l’agopressione ha incontrato grande favore e diffusione. Inoltre non provoca alcun effetto collaterale.

  • per calmare disturbi funzionali e dolori persistenti
  • per ridurre il dolore di alcune problematiche
  • per tutelare e prevenire ricadute
  • in appoggio a una cura prescritta dal medico
  • per aumentare le proprie energie
  • per i disturbi più comuni

Relatore: Roberto Modelli,ricercatore per lo sviluppo e l’equilibrio del potenziale umano. Trent’anni di ricerca ed esperienza sulle tecniche di meditazione per lo sviluppo psichico e la Coscienza: Maestro nell’Arte della Meditazione.
Dove e quando: Domenica 6 Ottobre dalle 14.30 alle 18 presso la sede Biolca a Battaglia Terme (PD).
Quota di partecipazione: € 45 per i soci Biolca (i non soci devono aggiungere la quota associativa di 22 E che dà diritto tra l’altro a ricevere il periodico Biolcalenda per un anno).
Per informazioni e/o adesioni: 049 9101155 (La Biolca) o 345 2758337 (Martina) o info@labiolca.it

2 comments on “Agopressione per piccoli e grandi disturbi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *