Tanti sono gli anni che sono passati da quando è iniziata l’avventura del nostro Biolcalenda.

Siamo partiti nel 1990. L’associazione esisteva già dal 1977, aveva un centinaio di soci e svolgeva attività culturali come i corsi, le conferenze e qualche pubblicazione a livello di fotocopie. Il collegamento con i soci era curato da Filippo (fondatore e presidente dell’associazione) che ogni mese inviava una lettera con la descrizione delle attività in programma nel mese successivo e un pensiero di taglio filosofico su argomenti di attualità.

Leggi tutto >>


Paura e libertà

È difficile scrivere un articolo, e un editoriale lo è allo stesso modo, per un mensile. È difficile perché mai come oggi gli avvenimenti si succedono con una rapidità che non ha mai avuto uguali nella storia del mondo.

Leggi tutto >>


Epidemie

Epidemia, pandemia, contagio, virus, lavaggio delle mani, zona rossa e zona gialla, amuchina, alcol, rianimazione, protezione civile, esercito, Spallanzani, Sacco, isolamento, guarigione, terapia intensiva, virologi, Cina, Vo’, mascherine… Sono alcune delle parole che tutti abbiamo ascoltato, pronunciato, letto, ruminato e digitato nelle scorse settimane, evidentemente in relazione all’evento Coronavirus.

Leggi tutto >>


Scarsità e abbondanza

Da un anno e mezzo scrivo degli articoli per questa rivista e ho dato qualche piccolo aiuto all’associazione come potevo. Sono quindi molto felice di avere l’opportunità di esprimere per la prima volta il mio punto di vista.

Leggi tutto >>


Buon Anno !!!

Scambiarsi gli auguri è sempre una cosa piacevole perché predispone l’animo di chi li fa e di chi li riceve a immaginare un futuro migliore e l’immaginazione in positivo smuove sempre delle energie sottili che vanno ad influire sul buon andamento delle cose.  Ma quest’anno, rispetto all’anno scorso, abbiamo qualcosa di più della semplice immaginazione che ci fa ben sperare.

Leggi tutto >>


Nel corso del 2019 i disastri ambientali sono aumentati in ogni parte del mondo: siccità, alluvioni, incendi, tornado, minore produzione agricola e centinaia di milioni di persone che soffrono la fame, mari pieni di plastica, incremento dei rifiuti, polveri sottili, ecc

Leggi tutto >>


La rivincita del mediocre

C’è stato un tempo in cui il successo era riservato ai capaci, agli intelligenti, ai creativi, insomma a coloro che si distinguevano dalla massa mediocre dei poco dotati, per le loro capacità intellettuali o tecniche. Si chiamava meritocrazia. Poi è successo qualcosa.

Leggi tutto >>


L’impact factor

Già alcuni anni fa Richard Horton e Marcia Angell, separatamente, furono chiari: metà di ciò che si pubblica in campo medico è falso. A dirlo non erano due persone qualunque ma i capi-redattori delle due riviste mediche più prestigiose: The Lancet e il New England Journal of Medicine.

Leggi tutto >>


Il profondo isolamento sociale connesso ad un individualismo egoistico manifesta in modo sempre più chiaro i suoi frutti avvelenati! Nessuna voce autorevole e conosciuta si è udita per esprimere il proprio dissenso o dura critica alla sentenza d’Appello che ha condannato a 2 anni per omicidio colposo i genitori, Lino e Rita,di Eleonora Bottaro

Leggi tutto >>


«Buongiorno, sono un vostro abbonato e vi scrivo in relazione all’articolo “Greta, la luna e il dito” apparso sul numero di maggio del Biolcalenda  vorrei far presente che attivisti che predicano quello che la “bambina” (ha 16 anni) dice, esistono da anni e nessuno gli ha dato e gli da alcun credito…

Leggi tutto >>


Siamo matti?

Quasi tutte le religioni tra Mediterraneo e Medio Oriente condividono l’idea secondo cui, se la divinità del caso intende mandare alla rovina un popolo, lo fa impazzire.
Mi pare che siamo sulla buona strada.

A fine marzo l’IEA (International Energy Agency) ha reso noti i dati sulla quantità di anidride carbonica presente in atmosfera nel 2018. Per i più distratti ricordo che si tratta del gas “di scarico” delle cellule, un gas che,

Leggi tutto >>