La zuppa del Sergente Rigoni (e le gallette) - Biolcalenda di febbraio 2021

La zuppa del Sergente Rigoni (e le gallette)

Mi sono immaginato quale sarebbe potuta essere la zuppa condivisa dal sergente Rigoni Stern in quel momento di fratellanza. Sappiamo che è a base di miglio e latte. Qui troverete una elaborazione di fantasia, con l’aggiunta di ortaggi e cavolo rosso
È certamente una buona zuppa, anche se non potrà mai esserlo come quella condivisa con i soldati russi, in quel preciso, incredibile, momento di sospensione della guerra, dentro una bolla di pace.
Per guarnire la zuppa, le “gallette”: vi propongo una ricetta di pasta brisè versatile e gustosa che ricorda le gallette, parco sostegno per i poveri soldati al rientro dai campi di guerra, disposti a ricercarne le briciole nelle tasche o tra la neve per calmare i morsi della fame.

Ingredienti per la zuppa: 1 carota, 1 cipolla, 100 grammi di sedano rapa, 100 grammi di cappuccio viola, 1 spicchio di aglio, 1 litro di bevanda vegetale di avena, ½ litro di brodo, 200 grammi di miglio, lievito secco devitalizzato, sale, salsa di soia, olio extra vergine di oliva, erbe e spezie a piacere q.b. e yogurt a piacere.
Preparazione: pelate l’aglio, le cipolle, il sedano e le carote, tagliateli a piccoli pezzi e soffriggete in olio. Aggiungete il miglio ben lavato e tostate ancora in pentola per qualche minuto. Aggiungete i liquidi e lasciate cucinare fino a quando si saranno assorbiti, ci vorrà circa un’ora. A quel punto il miglio avrà perso la sua consistenza farinosa. Verificate e insaporite a piacere con lievito secco, sale e spezie, cucinate ancora per qualche minuto aggiungendo un po’ di brodo ancora se serve. A parte saltate il cavolo viola tagliato a strisce fini con olio evo e salsa di soia. Servite la pappa di miglio coprendola con yogurt, il cavolo saltato e le “gallette”.

Ingredienti per le gallette: 300 grammi di farina integrale, 80 grammi di olio di semi di girasole o extravergine di oliva, 120 grammi di vino bianco secco, 5 grammi di sale.
Preparazione: unite la farina al sale e all’olio (di girasole più neutro, di oliva se volete avere un sentore più aromatico), aggiungete il vino. Mescolate gli ingredienti. Lasciate riposare qualche minuto per consentire al composto di amalgamarsi e al sale di sciogliersi, quindi tirate l’impasto finemente su una spianatoia con della carta da forno. Tagliate in quadrati e infornate a 180° per 15-20 minuti.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *