Il Riso Matto

Buddha di vita infinita,
borsa preziosa contenente
segreti del Cielo e della Terra.
Felice e contento,
allegro e gioioso è lui

Di Buddha ne abbiamo più d’uno. Perché buddha è simbolo e allegoria della nostra possibilità di risveglio alla vera natura dell’Essere, e non può avere un unico volto, ma deve avere il volto della relazione, il volto del contatto tra l’Io e il Mondo,

Leggi tutto >>

Preparazione: prendete tre tipi di riso, bianco integrale, nero Venere e rosso, cucinateli e raffreddateli, unendo poco olio extravergine al termine della cottura, per tenere separati i chicchi.
A parte prendete finocchi, carote, sedano rapa, broccoli, cipolle rosse, pomodori semisecchi, bieta, catalogna, … (un assortimento degli ortaggi della stagione) e tagliateli a piccoli pezzetti, facendoli più piccoli per gli ortaggi più duri, saltateli in padella con olio, aglio, peperoncino.
Prendete una patata bollita e fate altrettanto.

Leggi tutto >>

Carissimi amici, questo mese la vita è dolce. L’inverno freddo e ventoso ci porta nell’intimità della nostra anima, nel caldo tepore dell’interiorità. Dobbiamo saper ragionare anche per contrasti. Se fuori è freddo, allora dentro è caldo. Se fuori troviamo ostacoli, difficoltà, dentro coltiviamo la nostra attitudine a superarli, diventiamo più forti. I contrasti arricchiscono e movimentano la vita, anche in cucina. Una ricetta senza contrasti è una ricetta piatta, priva di personalità.

Leggi tutto >>

Ingredienti per 4 persone:
– 300 grammi di farina di polenta integrale + 40 di istantanea + altri 20/30 istantanea per la crema di zucca
– 20 grammi di maizena per la crema di zucca
– Mezzo kg di funghi porcini o altri a piacere
– Prezzemolo, sale, olio, aglio, zenzero, q.b.
– 100 grammi di semi di zucca in granella (tritati)
– 300 grammi di zucca

Leggi tutto >>

Cari amici!

Ecco una ricetta per il vostro settembre e ottobre, mesi nei quali il vostro basilico, quello che avete piantato in estate e curato con grande attenzione, comincia a fiorire. E noi lo cimiamo, e lui rifiorisce. E lo cimiamo ancora e ancora rifiorisce, indurendosi nel gambo.

Leggi tutto >>

Cari amici, nel precedente articolo vi ho proposto di avvicinare ai fornelli la vostra immaginazione, tramite l’uso dei Tarocchi. Grazie all’amica Francesca Mokhsa abbiamo pensato a due ricette che riproducessero, in forma di cibo, il potente mondo immaginativo che scaturisce degli Arcani.

La cosa ci è piaciuta talmente tanto che vogliamo ripeterla, con continuità. Prendendo in esame carta per carta e riproducendola nelle forme che corrispondono al nostro “fuoco” e alla nostra esperienza: “fuoco” immaginativo,

Leggi tutto >>

Preparazione: prendete una carota grossa. Grattatela e saltatela in padella, dandogli “fuoco”, con la vostra attenzione e con la fiamma del fornello, ma anche con un po’ di senape, curry e sale. Lasciate raffreddare, unite a un cucchiaio di fecola di patate e ad altrettanto formaggio da grattare (o equivalente vegetale), fate delle palline piccole, di un centimetro circa di diametro, e cucinatele a vapore. A parte schiacciate tre patate e realizzate un purè abbastanza denso,

Leggi tutto >>

“L’imperatrice è l’immaginazione manifesta. È ricca di creatività ed esonda di vita. È fertilità. È la Madre Terra.” (F. Moksha)
Avete a tavola con voi l’Imperatrice, la terza carta del mazzo dei tarocchi, vorrete mica riservarle una accoglienza meno che regale? No, certo che no.

Prendete: altri asparagi o erbe, o spinaci…: un ingrediente segreto, il vostro ingrediente del cuore! dei ceci già cotti, dei semi di zucca tritati, uno o più cereali integrali in varietà: orzo,

Leggi tutto >>

Un mazzo di asparagi, un ciuffo di erbette alimurgiche a piacere (piantaggine? tarassaco? silene? fate voi), due spicchi d’aglio e altro che vi risuoni in armonia: finocchi? Sedano?, farina di riso, olio extravergine, la carta dei tarocchi del “Mago”

“Il Mago è la forza creativa che inventa: ha a disposizione i suoi strumenti da illusionista sul tavolo. Il tavolo ha tre gambe. Chissà dove è la quarta. Forse questo tavolo è infinito.

Leggi tutto >>

Il titolo di questo articolo riprende quello del romanzo di J.W. von Goethe, che a sua volta si rifà alla proprietà degli elementi chimici di avvicinarsi e respingersi secondo loro specifiche simpatie e antipatie, in determinate condizioni.

Il libro non va a finire tanto bene. I protagonisti vengono investiti da un destino tragico e restano in qualche modo vittime della forza attrattiva, che li trascina. Per gli ingredienti possiamo stare più tranquilli, la situazione non sarà mai così grave!

Leggi tutto >>

Con il signor radicchio e la signora zucca prepariamo un risotto vegetale, con tre tipi di riso e l’aiuto di zenzero e senape. Un po’ di piccante, nella vita di coppia, non guasta. Servono, per 4 persone:

Ingredienti: 4 gambe di radicchio tardivo, mezza zucca, polvere di senape (o pasta, va bene ugualmente) e zenzero in polvere o grattato; cipolla e aglio (anche in polvere, se preferite);

Leggi tutto >>

Ingredienti per 4 persone: 8 carciofi, 4 finocchi, 2 patate, 4 spicchi d’aglio. Olio evo, sale, prezzemolo tritato. Brodo buono non salato.

Preparazione: pulire i carciofi, togliendo le foglie, pelando i gambi. Su cosa fare con le foglie, che consiglio di non gettare, ci sarebbe da dire; ma non c’è spazio qui, se volete saperlo scrivetemi, nel sito internet trovate i riferimenti. Pulite i finocchi (e anche qui non gettate gli scarti,

Leggi tutto >>

Al Fuoco, al Fuoco!

E anche all’aria, all’acqua, alla terra. Ma partiamo dal fuoco. Perché senza fuoco non c’è cucina. Possiamo veicolare il calore con gli altri tre elementi (acqua, con la bollitura; aria, cottura a secco in forno; terra, cottura diretta a contatto), ma il fuoco c’è sempre: senza un calore che si produca per trasformare gli ingredienti non c’è possibilità di preparare delle vivande, anche se questo calore si genera “dall’interno”, come nelle fermentazioni.

Leggi tutto >>