amore

Amare e amarsi

Tutto parte dall’Amore verso se stessi, tutto il resto viene di conseguenza. Ognuno di noi e’ una creatura magnifica, degna di amarsi, amare ed essere amata. Come prepararsi a superare gli stress psicofisici allenandoci ad Amarci e Amare il nostro Tempio.

Mi Amo? Già con questa domanda si apre un mondo di pensieri personali che potrebbero chiudere qui questo articolo. Molti tra noi potrebbero essere messi in crisi con questo dubbio. Perché questa domanda? Perché tutto, ma proprio tutto parte da qui.
Ma veniamo al perché prepararsi agli stress psicofisici: la vita è un viaggio meraviglioso, ricco di sorprese ed eventi gioiosi ma anche dolorosi; malattia, infortuni, perdita di un proprio caro, delusioni d’amore, insoddisfazioni nel lavoro sono spesso ostacoli difficili da superare e a volte traumi insormontabili.

Affrontarli senza “allenamento” spesso vuol dire non riuscire a superarli.
Dal punto di vista fisico dobbiamo iniziare a considerare il nostro corpo come un tempio in cui risiedono tutte le nostre magnifiche “cose e doni”, ecco perchè un tempio non va trattato come una discarica! Questo perché una malattia o un infortunio o uno stress può mettere a dura prova il nostro tempio se non curato. Se invece ci prendiamo cura di noi quotidianamente facendo una moderata attività fisica: camminare, bici, esercizi posturali, il nostro corpo diventerà più forte e pronto anche per sopportare i “pesi” del vivere quotidiano. Anche l’alimentazione sana è un allenamento quotidiano: nutrirsi di alimenti ricchi di Vita e non di morte collabora a far si che i nostri organi funzionino bene. Il riposo quotidiano, il relax, sono anch’essi parte del nostro obiettivo giornaliero. Ovvio che impegni, famiglia, lavoro non sempre permettono di realizzare tutto ciò, ma la strada è veramente semplice e con la volontà si riesce ad ovviare a questi ritmi quotidiani, che ci allontanano sempre più dalla nostra vera natura umana. Con 5/10 minuti si può crearsi un allenamento veramente efficace, in poco tempo si possono creare pasti semplici e gustosi, con 5 minuti si riesce a chiudere gli occhi e ascoltare il proprio corpo e fare un “micro” riposo; con questo semplice “allenamento” sarà molto difficile andare incontro a problematiche fisiche o stress, perché in questo modo si può prevenire ogni disturbo. Tra l’altro il prendersi cura fisicamente di se non è nient’altro che Amarsi.

Qui veniamo al dunque: cosa significa Amarsi e quindi prepararsi alle dure prove emotive che la Vita ci presenta? Chi vi scrive non possiede la verità e non ha l’arroganza di avere la risposta, ma attraverso intuizioni e proprio vissuto, prova a stimolarvi. Abbiamo detto che tutto parte dall’Amore verso se stessi, tutto il resto viene di conseguenza. Possiamo dire che Gesù, il Buddha, Gandhi, ecc… se non avessero avuto un grande Amore per se stessi non potevano fare e trasmettere ciò che sentivano. Quindi, come allenare “l’Amore” per se stessi? Innanzi tutto la cosa più difficile è essere veri con se stessi, non raccontandosi bugie, fare in modo che le proprie emozioni interagiscano con la propria mente in modo equilibrato: non troppo emotivi e non troppo razionali. Un altro aspetto fondamentale è prendersi cura del nostro bambino interiore che fin dalla nostra gestazione spesso non è stato ascoltato o lodato per la sua vera natura: uno spirito libero e puro. Società, famiglia, religioni inseriscono dentro di noi concetti, schemi, comportamenti e regole che limitano la libertà e la purezza di un essere spirituale che è puro Amore quando nasce (la nascita avviene già dalla fecondazione). Ecco quindi che crescendo i sogni, le passioni e la libertà di esprimersi vengono spesso messi in secondo piano, in nome di una vita “pratica”.

La prova di tutto questo è la quantità enorme di persone che soffrono nel mondo e che la depressione è sempre più in aumento. Quindi ora, consapevoli di ciò, possiamo ascoltare questo bambino (il nostro bambino interiore), chiedergli quotidianamente come sta e di cosa ha bisogno, se ciò che sta facendo gli piace, se lo appassiona, se i suoi sentimenti fluiscono liberamente. Ecco che attraverso questo ascolto e la sincerità con noi stessi, cambieranno molte cose: cominceremo a sentirci più onesti con noi stessi, riusciremo a premiarci e gratificarci con cose o esperienze che ci soddisfano, ma soprattutto i rapporti con gli altri cambieranno: essendo più sinceri di conseguenza lo faremo anche con gli altri e le situazioni che viviamo. Potremmo perdere qualcuno, ma soprattutto conquistare nuove relazioni più vere.

Ecco che per magia attraverso l’allenamento fisico quotidiano (movimento, cibo, riposo) e quello emozionale/mentale il nostro Amor proprio inizierà ad aumentare, e tutto ciò che ci circonda inizierà a cambiare, tanto che stress fisici ed emotivi si ridurranno sempre di più, ma soprattutto la forza fisica, e quella più importante: l’Amore, il vero AMORE incondizionato, dolce, permissivo, senza giudizio e senza sensi di colpa verso noi stessi ci darà una forza incredibile per superare ogni ostacolo. Attenzione però che a questo punto molti potrebbero anche nutrirsi di questa vostra nuova energia che avete per trarne beneficio loro stessi. Inoltre tenetevi distante da chi parla sempre di “c’è la crisi”, “piove”, “siamo peccatori”, “bisogna soffrire”… Non è così: il potenziale umano è immenso, possediamo una grande energia e tanta fiducia e verità nella Vita tanto da trasformare la sofferenza in gioia, la malattia in guarigione e le delusioni in opportunità! Se “Dio è Tutto”, e noi siamo nel Tutto, anche noi siamo in piccola parte Dio, quindi una creatura magnifica degna di Amarsi, Amare ed essere Amato!

Auguri e Buon Allenamento e Buon Amor proprio!

Biolcalenda di dicembre 2014


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *