A parole tutti siamo d’accordo nell’amare i nostri amici a quattro zampe. Quando poi si passa a parlare sul “come”, spesso, mi cadono le braccia! Si sentono frasi del tipo: “Proprio perché amo il mio cane gli compro le crocchette bilanciate (le migliori eh!?!), poi lo vaccino tutti gli anni, gli faccio la puntura annuale contro la filaria e quasi tutti i mesi una pipetta di antiparassitario, sai, non vorrei mai avere le pulci in casa.

Leggi tutto >>

Oppure no ? .. . È urgente un onesto e sereno confronto sugli effetti della sterilizzazione indiscriminata che in alcune regioni mette a rischio la procreazione di specie. È indubbio che l’amore e il rispetto per gli animali si sta diffondendo in fasce sempre più larghe della popolazione italiana. Netti passi avanti sono stati fatti da quando provare affetto e curare assiduamente il proprio cane o gatto era visto da molti come un qualcosa di eccentrico se non addirittura patologico.

Leggi tutto >>

Contributo del dottor Stefano Cattinelli, veterinario omeopata, all’articolo di Paolo Girotto sulla sterilizzazione animale, apparso sul «Biolcalenda» di dicembre 2012.

Una sola cosa è assolutamente vera e cioè che quando una persona decide di prendere con sé un animale solo molto raramente si pone il problema che questo animale eserciterà, prima o poi, la potenzialità che la natura gli ha dato: le sue necessità riproduttive.
Queste necessità variano molto sia come specie (differenze oggettive tra gatto e cane),

Leggi tutto >>