Cancro e alimentazione

Ogni giorno riceviamo molti stimoli negativi: terapie con farmaci chimici, alterato equilibrio batterico dell’intestino, malocclusione dentale, amalgame con metalli pesanti quali mercurio e piombo, inquinamento, fumo di tabacco, onde elettromagnetiche …

… additivi alimentari, alimenti raffinati che sono causa di varie intolleranze, alcol, infiammazioni, stress mentale continuo in famiglia e al lavoro,  prodotti chimici usati per le pulizie di casa.
Se a tutto questo sommiamo  lo scarso movimento, cio√® la limitata eliminazione di tossine entrate nel nostro organismo, capiamo che siamo fortunati se moriamo senza essere colpiti da una neoplasia. 

Tutti questi elementi conducono alla causa principale del cancro che √®l’acidosi metabolica, cio√® l’accumulo di acidi nei vari organi ed apparati. Il nostro corpo funziona meglio in alcalosi, e questo eccesso di acidit√†, protratta nel tempo, ci porta ad alterazioni infiammatorie che possono giungere fino al tumore maligno.
Non potendo diminuire l’inquinamento e poco le onde elettromagnetiche (per esempio spostando la radiosveglia, il computer o l’apparecchio tv dal comodino; posizionando il letto con la testa verso nord; usando l’auricolare per il telefonino e non tenendolo aderente al corpo), possiamo limitare almeno qualcuno degli stimoli negativi sopraelencati. Ridurre i farmaci chimici non √® sempre possibile, perch√© ci troviamo inseriti in un meccanismo perverso di “sintomo uguale malattia, uguale farmaco”. Per l’equilibrio batterico dell’intestino dobbiamo eliminare il latte vaccino e i formaggi che contengono la lactenina e l’acido rumenico, due sostanze antibiotico simili, e prendere meno antibiotici. Attenzione all’uso dei prodotti chimici per le pulizie di casa. Si possono usare elementi naturali.

La diminuzione dello stress non √® un’impresa facile. Il pi√Ļ delle volte le situazioni stressanti continuano per tutta la vita: rapporti difficili tra genitori e figli, tra colleghi di lavoro, tra dipendenti e titolari, tra vicini di casa. Per eliminare la tensione mentale dobbiamo imparare a perdonare, solo cos√¨ la mente si rilassa e le energie non rimangono bloccate.
Il lavoro maggiore per ritornare in salute lo possiamo intraprendere smettendo di fumare e  con una corretta alimentazione, anche perch√© le maggiori cause di cancro (85%) sono l’alimentazione, l’alcol e il fumo . Cosa dobbiamo mangiare?

Eliminiamo gli zuccheri raffinati, le proteine animali, compresi i formaggi, il latte, l’alcol, il frumento e il riso raffinati e tutti i derivati della farina bianca, le solanacee, cio√® patate peperoni melanzane, pomodori, peperoncino e nicotina.  Questi alimenti contribuiscono all’accumulo di acidit√† e  provocano un’alterata fisiologia del corpo.
La dieta appropriata sarà composta dal 50% di cereali integrali e biologici (riso, miglio, orzo, avena, mais, segale, farro, kamut), dal 25% di verdure cotte, dal 10% di verdure crude e frutta, dal 10% di proteine vegetali, dal 5% di condimenti e grassi.
Il tutto deve essere integrale e biologico, perch√© solo cos√¨ apportiamo una quantit√† adeguata di energia pura e di nutrimenti ideali quali vitamine, sali minerali ed oligoelementi. Questi funzionano annullando i danni dei radicali liberi e dell’acidosi che sono tra le concause delle neoplasie.

Un altro vantaggio dei cereali integrali e biologici √® quello di nutrire in modo corretto mantenendo il peso forma e facendoci dimagrire se c’√® soprappeso. Ci√≤ non succede se ci alimentiamo col frumento o il riso raffinati. Questi, infatti, non contenendo vitamine, sali minerali ed oligoelementi (specialmente lo zinco e il cromo), producono un alterato assorbimento ed eliminazione degli zuccheri. Passiamo da uno stato di iperglicemia veloce in cui abbiamo un apparente benessere, ad uno di ipoglicemia veloce in cui stiamo male e mangiamo pi√Ļ del necessario, senza la possibilit√† di digerire in modo corretto, e ingrassiamo.

La corretta alimentazione ci preserva dal cancro e ci fa anche vivere bene.

(Biolcalenda Maggio 2009)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *