L’Acqua 11

Acqua e Pensiero

Un pensiero “fluido” è un pensiero che, partendo dalle percezioni del mondo fisico, costruisce altrettante rappresentazioni unite armoniosamente da un filo logico. Un pensiero “fisso” è un pensiero che ristagna, che non ha possibilità di sbocco e che può degenerare in forme patologiche.

Le analogie con l’elemento acqua sono qui evidenti: nel fluire libero dell’acqua c’è vita che si propaga in un divenire armonioso, nel ristagno immobile della stessa c’è vita che marcisce e muore.

Leggi tutto >>


Le piante del bosco: Noce

Juglans regia L. ; Juglandaceae
Fioritura: aprile-maggio;  Parti raccolte: corteccia, foglie, frutti;  Tempo balsamico: corteccia dei giovani rami (primavera); foglie (primavera-estate); frutti (mallo: giugno-luglio; noci: estate)

Questa volta si potrebbe iniziare parlando di streghe, di filtri magici, di arcani rituali, che si celebravano sotto le frondi di questo albero e che la fantasia popolare tramanda ricordando il famoso e millenario “Noce di Benevento”, sotto i cui rami ogni venerdì le streghe si radunavano per i loro sabba infernali.

Leggi tutto >>


I cinesi, con le logge energetiche, avevano capito già seimila anni fa il collegamento dell'apparato digerente con la psiche. La medicina scientifica, dopo anni di studi e pubblicazioni su riviste scientifiche accreditate, ha scoperto che esiste una connessione tra il cervello e l'intestino.

Leggi tutto >>


E' noto che il cervello umano si divide in due emisferi, collegati dal cosiddetto "corpo calloso". Entrambe le metà cerebrali si differenziano chiaramente nel loro campo di funzione e restazione e nelle loro rispettive competenze.
L'emisfero sinistro potrebbe essere definito "emisfero verbale", perché è responsabile della logica e della struttura della lingua, della lettura e della scrittura.

Leggi tutto >>