Bronchiti croniche

L'UTILITÀ DEGLI ACIDI GRASSI OMEGA-3 NELLA PREVENZIONE E NELLA TERAPIA DELLE BRONCHITI  CRONICHE E ASMATICHE
L'integrazione degli acidi grassi omega-3 migliora il funzionamento dei polmoni in coloro che soffrono di bronchite cronica con una componente asmatica. I medici definiscono questa malattia come broncopatia cronico ostruttiva (in sigla: BPCO).

I dati raccolti nello studio pubblicato su una rivista scientifica (Chest, 2005; 128:3817-27) sono sufficienti per raccomandare una dieta ricca in questi nutrienti quale metodo sicuro e pratico per il trattamento della BPCO. Chi è soggetto a questa patologia?

È presto detto: i fumatori e tutti coloro che hanno fumato per diverso tempo, chi è vissuto o ha lavorato per molti anni in un ambiente inquinato, chi ha problemi di allergia o di intolleranza. Questa malattia è la quinta causa di morte nel mondo ed è caratterizzata dall'infiammazione cronica dei bronchi. Non vi sono attualmente strumenti in grado di trattarla efficacemente, mentre gli integratori contenenti acidi grassi omega-3 hanno una valida azione antinfiammatoria.

In un altro numero della stessa rivista (Chest, 2006; 129:39-49) troviamo un'altra notizia interessante. L'integrazione della dieta dei soggetti asmatici con olio di pesce (che contiene gli stessi acidi grassi omega-3 dell'olio di lino e di cartamo) può prevenire la crisi di costrizione dei bronchi che si scatena non appena questi pazienti fanno esercizio fisico.

Probabilmente l'effetto positivo è dovuto all'ormai nota proprietà degli acidi grassi omega-3 di ridurre i processi infiammatori e di diminuire la reattività delle mucose nei soggetti allergici.

QUALI ALIMENTI DEVE INCLUDERE UNA DIETA  PER CONTENERE QUANTITÀ APPROPRIATE DI ACIDI GRASSI OMEGA-3?

  • Cereali integrali: pane, pasta, miglio, orzo, avena, ecc.
  • Legumi: fagioli, piselli, ceci, lenticchie, ecc.
  • Semi oleosi: noci, mandorle, nocciole, pinoli, girasole, lino, sesamo, ecc.
  • Grassi di condimento vegetali di alta qualità: olio extra vergine d'oliva, oli di semi spremuti a freddo (lino, cartamo, germe di grano)
  • Ridotte quantità di proteine e di grassi animali saturi: carne e formaggi
  • Pesce (per chi non è vegetariano)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *