Il gelato industriale

Esiste una notevole differenza qualitativa tra il gelato artigianale (o, ancor meglio, preparato in casa) e quello industriale. Quest’ultimo è un prodotto ultra processato (cioè risultato di processi industriali spinti), pieno di grassi di qualità mediocre, di zucchero e di una grande quantità e varietà di additivi e di miglioranti. È noto che il consumo di troppi alimenti processati fa aumentare il rischio cardiovascolare (The British Medical Journal 2019;365:l1451).
Leggere l’elenco degli ingredienti è praticamente impossibile anche perché,

Leggi tutto >>

Mattinata di primavera avanzata con tempo incerto. Non fa freddo, ma una pioggerellina insistente sconsiglia di fare grandi progetti. Finalmente sembra che il cielo abbia pietà: non piove più, almeno al momento. Scarpe pesanti, giacca a vento leggera con cappuccio (non si sa mai) e esco.

Leggi tutto >>

Non è una novità: mangiare facendo altro è sempre stato fortemente sconsigliato dal buon senso e dalla sapienza popolare. Una certa ritualità nel consumo del pasto è indispensabile non solo per una buona digestione, ma, almeno per i soggetti sovrappeso, anche per la prevenzione delle malattie metaboliche (obesità diabete, ecc.).

Leggi tutto >>

Da qualche anno la pasta prodotta con farina di legumi trabocca dagli scaffali dei supermercati e i consumatori non sono più solo persone con qualche problema di salute (celiaci o intolleranti al glutine), ma anche molti che seguono una dieta “sana”.

Leggi tutto >>

Le diete iperproteiche, basate sul consumo di grandi quantità di proteine (carne) e con una forte riduzione degli alimenti ricchi di carboidrati vanno per la maggiore e, con varie denominazioni (Scarsdale, Atkins, Zona, Dukan, ecc.), sono proposte per la loro capacità di far perdere peso rapidamente e di normalizzare la glicemia.

Leggi tutto >>

Dieta Mediterranea

Me lo sento ripetere spesso: “La dieta va bene, ma soprattutto per la prevenzione. Io sono già vecchio e ormai i giochi sono fatti. Non mi resta che la tavola, non mi tolga anche questo piacere: è l’ultimo che mi resta”.

Leggi tutto >>

Lo zucchero

L’aggiunta di zucchero ai prodotti in commercio è pratica antica e ben conosciuta. Per motivi diversi, un tempo soprattutto per la conservazione (lo zucchero, oltre una certa concentrazione, impedisce lo sviluppo di muffe e batteri), oggi probabilmente anche per “arrotondare” il sapore e renderlo accettabile e suadente, nonostante l’impiego di materie prime spesso di non eccelsa qualità.

Leggi tutto >>

Le noci

Che un consumo regolare di noci faccia bene è noto da tempo. Un paio di anni fa, tuttavia, è stato pubblicato uno studio (The Journal of Nutrition, Volume 148, Issue 6, 1 June 2018, Pages 861–867) che aggiunge qualcosa di nuovo.

Leggi tutto >>

Nelle donne, anche dopo i 70 anni, un maggior consumo di ortaggi (soprattutto crucifere) protegge dall’aterosclerosi. È questa la sintesi di uno studio pubblicato sulla rivista Journal of the American Heart Association 2018 Apr 4;7(8).

Leggi tutto >>

Le etichette

Molti si danno tanto da fare per scrutare e interpretare le etichette. Tutto bene, naturalmente: sulle etichette si possono trovare molte informazioni che aiutano a orientare le nostre scelte di acquisto. Tuttavia, almeno per quanto riguarda la salubrità dell’alimento, la questione sembrerebbe stare a monte della chiarezza e della veridicità delle etichette.

Leggi tutto >>

Leggo, ben in evidenza all’ingresso del reparto di un supermercato dedicato alla vendita di alimenti surgelati: “Meno tempo in cucina, più tempo per te”.
Una affermazione che evidentemente solletica chi pensa che quelle passate in cucina siano ore sottratte ad attività più gratificanti e utili.

Leggi tutto >>