La salvia

È una pianta caratteristica dell’Europa meridionale; in Italia cresce spontanea nelle zone centro-meridionali e nelle isole. Nella nostra regione è diffusa come pianta coltivata sia in pianura sia nella fascia collinare submontana.

Leggi tutto >>


Ingredienti: 150 g di farina – 100 g di zucchero – 1 yogurt intero – 2 uova – 70 cc olio di mais – 2 pesche gialle – mezza bustina di lievito – sale – buccia di limone – zucchero a velo.
Preparazione: sbattere le uova con lo zucchero, aggiungere poi lo yogurt e l’olio. Setacciare insieme la farina e il lievito e mischiarli all’impasto. Amalgamare bene e poi aggiungere le pesche sbucciate e tagliate a fettine,

Leggi tutto >>


Fantasia estiva

Ingredienti: 3 cipolle – 1 zucchina – 1 melanzana – 1 peperone rosso e 1 giallo – 2 pomodori – olio – sale – timo e rosmarino.
Preparazione: sbucciare le cipolle e lavare le verdure. Tagliarle tutte a fette di 1 cm di spessore. Foderare con la carta da forno una teglia, ungerla con un po’ d’olio e disporre le verdure iniziando con le cipolle, poi le melanzane e le zucchine e infine peperoni e pomodori.

Leggi tutto >>


Ingredienti: 8 fettine di affettato vegan – 100 g di tofu cremoso – 1 zucchina – 1 carota – 1 costa di sedano – 1 C di scaglie di mandorle – olio – aceto – sale – peperoncino – erbe aromatiche – filetti di erba cipollina.
Preparazione: aromatizzare il tofu con un trito di erbe aromatiche, un pizzico di sale e uno di peperoncino e poi riporlo in frigorifero. Tostare le mandorle con un pizzico di sale.

Leggi tutto >>


Ingredienti: 1 rotolo di pasta sfoglia – 1 uovo – 100 g di ricotta – un rametto di salvia – sale.
Preparazione: tritare finemente 5/6 foglie di salvia e amalgamarle alla ricotta con il tuorlo d’uovo e un pizzico di sale. Stendere la sfoglia e preparare dei rettangoli 10 x 5 cm. Mettere un cucchiaino di ripieno in ogni rettangolo e poi chiuderlo schiacciando bene. Disporre i tortelli su una teglia rivestita con la carta da forno e spennellarli con l’albume sbattuto con 2 cucchiai d’acqua.

Leggi tutto >>


Ingredienti per 4 persone: un cespo di lattuga, valeriana, radicchio estivo, un pezzo di sedano rapa o cavolo rapa, una carota e/o altri ortaggi ed erbe fitoalimurgiche in varietà, da crudo. Noci, mandorle, semi di girasole o altri semi oleosi. 250 g di lamponi, 100 g di bevanda vegetale di soia, 5 g di aceto di mele, 10 g di sale, 100 g di olio di semi di girasole bio, erba cipollina q.b. Una zucchina: da usare per la parte verde cruda,

Leggi tutto >>


Ingredienti: 400 g di spinaci – 100 g di ricotta – aglio – sale – paprika – parmigiano – olio – salvia.

Preparazione: lavare e cuocere gli spinaci immergendoli per 3 minuti in acqua bollente salata. Scolarli, tritarli, metterli in una padella e farli insaporire con un po’ d’olio, uno spicchio d’aglio e un pizzico di paprika. Quando sono raffreddati, togliere l’aglio, amalgamare la ricotta e un cucchiaio di parmigiano. Fare la sfoglia come da ricetta base (se si usa la macchinetta per tirarla arrivare al n.5).

Leggi tutto >>


L’asparago

Gli asparagi sono ortaggi primaverili teneri e succulenti, estremamente ricchi di proprietà benefiche. Rappresentano una varietà perenne, la cui coltivazione in Europa ebbe inizio oltre 1000 anni fa.

Leggi tutto >>


Il Carnevale, oggi, è forse la festa più divertente dell’anno, apprezzata da grandi e piccini o, più in generale, da tutti coloro che desiderano abbandonare il consueto ordine per festeggiare giocosamente il “caos”, visto che, come vuole la tradizione, “A Carnevale ogni scherzo vale!”.

Leggi tutto >>


Il fico

Tra le piante più ricche di proprietà benefiche in autunno troviamo il fico. La pianta del fico, nome scientifico (Ficus carica), appartiene alla famiglia delle Moraceae, è originaria dell’Asia Minore ma coltivata anche in tutta la zona del Mediterraneo. È un albero dal tronco corto e ramoso che può raggiungere altezze di 6/10 m. Le foglie sono grandi, scabre, oblunghe, grossolanamente lobate a 3-5 lobi, di colore verde scuro sulla parte superiore, più chiare ed ugualmente scabre sulla parte inferiore.

Leggi tutto >>


Nella cucina indiana si usa il burro chiarificato o ghi. Il ghi (o ghee) si ottiene rimuovendo l’acqua e le proteine del latte lasciando la sola parte grassa. Il burro intero, prima di essere chiarificato contiene le proteine del latte che bruciano a temperature basse e non consentono quindi un uso ottimale in cucina. Il burro chiarificato invece brucia a temperature maggiori permettendo la frittura e la doratura dei cibi. Il punto di fumo del burro chiarificato si aggira intorno ai 180°C.

Leggi tutto >>


Cavolo nero

Il cavolo nero (Brassica oleracea L.) appartiene alla famiglia delle crocifere, così chiamate perché la forma dei loro fiori ricorda quella del portatore di croce (lat. Crucifer). Delle quasi duemila specie di crocifere catalogate dagli specialisti, i cavoli sono i vegetali che offrono le verdure di maggior pregio per l’alimentazione. Il genere Brassica comprende una sessantina di specie che sono originarie dell’area mediterranea e sono quasi tutte usate da millenni nell’alimentazione umana, con le sole eccezioni del cavolfiore e del cavolo di Bruxelles introdotti in tempi recenti.

Leggi tutto >>


Il cacao

Il cacao è il prodotto di un albero sempreverde che può raggiungere i 10 metri di altezza. Produce fiori bianchi con sfumature rosa da cui si sviluppano poi i frutti. L’albero è in grado di dare 2 raccolti all’anno e raggiunge il suo completo sviluppo nel giro di dieci anni. Una piantagione produce frutti per circa 30 anni. Il nome scientifico della pianta è Theobroma cacao, appartiene alla famiglia delle Sterculiacee e si trova prevalentemente in Sud America.

Leggi tutto >>