Reumatismi

Il termine reumatismo deriva dal latino reuma e dal greco rheûma e significa "scorrere", "flusso".
Viene usato genericamente per descrivere i dolori mobili che colpiscono l'apparato muscolo scheletrico e articolare. Ci sono reumatismi infiammatori, quali l'artrite reumatoide e il reumatismo articolare acuto, la gotta; forme  infettive derivate da tubercolosi, brucellosi e sifilide; alterazioni degenerative delle articolazioni e dei loro tessuti osseo e cartilagineo, dette artrosi.

Leggi tutto >>


Pulsatilla

L'Anemone Pulsatilla o Pulsatilla Pratensis appartiene famiglia delle Ranuncolacee.  Ha dei fiori a campanula che oscillano al vento, da cui deriva il nome: " Pulsa con il vento" (Anemos). Il succo della pianta è corrosivo per cute e mucose. La caratteristica del rimedio omeopatico derivato dalla Pulsatilla, e così chiamato, è la variabilità delle manifestazioni fisiche e psicologiche.

Leggi tutto >>


Leucemia nei bambini

Sono stati pubblicati sulla rivista scientifica American Journal of Clinical Nutrition (2004;79:1029-1036) i risultati di una ricerca effettuata su bambini ammalati di leucemia linfoblastica acuta. E’ stato accertato che questi piccoli ammalati non ingeriscono la dose ottimale quotidiana raccomandata di vitamine antiossidanti (vitamina A, C, E). Sapevamo già che questi bambini, per motivi evidenti, sono spesso malnutriti.

Leggi tutto >>


Molti si avvicinano alle cure omeopatiche per alleviare le malattie dei loro figli. Si rivolgono all’omeopata dopo aver consultato vari specialisti senza ottenere alcuna guarigione.

Il corpo dei piccoli funziona in modo centrifugo, cioè tende ad espellere le tossine con gli organi emuntori: pelle, intestino, apparati urinario e respiratorio. Sono proprio questi ad ammalarsi per primi. Crosta lattea, mughetto, eczema, orticaria, rinite, sinusite, otite, tonsillite, faringite, bronchite, polmonite, asma, stipsi o diarrea, coliche intestinali,

Leggi tutto >>


Il dolore addominale è uno dei sintomi che le persone accusano con maggior frequenza, specialmente nella zona attorno e sotto l'ombelico. Questa sofferenza è diagnosticata in vari modi: colon irritabile, colite spastica o mucosa, appendicite, diverticolite, rettocolite ulcerosa. All'esame obiettivo avremo un addome teso, contratto per il dolore sia spontaneo sia provocato dalla palpazione. Il paziente accuserà stitichezza o diarrea, continue o alternate, gonfiori intestinali, sensazione di pesantezza postprandiale e potrà soffrire di emorroidi infiammate.

Leggi tutto >>


Chiroterapia

La  Chiroterapia, dal  greco  CHEIR: mano, ripristina  il  corretto  funzionamento  delle strutture di sostegno e di movimento del corpo  (ossa, articolazioni, muscoli)  attraverso la loro manipolazione.

Il  trattamento, effettuato  dopo  un  esame fisico  del  paziente  e  una  radiografia  della colonna vertebrale, consiste nella mobilizzazione passiva con movimenti delle mani che  superano  leggermente  il  movimento fisiologico dell’articolazione.

Leggi tutto >>


Negli ultimi cinquanta anni sono aumentate le  allergie  e  le  intolleranze.  L’allergia  è mediata dalle Immunoglobuline E che agiscono in modo veloce, sono evidenziate a livello degli esami emato-chimici. Le intolleranze sono mediate da immunoglobuline lente e non sono visibili alle analisi.

Le cause di questo incremento sono:

1. L’inquinamento atmosferico che obbliga tutti indistintamente a respirare aria insalubre. In  questo  caso  non  possiamo  fare nulla,  a  meno  di  andare  a  vivere  in  alta montagna  lontano  dal  traffico  e  dai  fumi tossici delle fabbriche.

Leggi tutto >>


La neuralterapia è una metodica diagnostica e terapeutica che ricerca i campi di disturbo, zone del nostro organismo che possono provocare un sintomo, una malattia o un’alterazione metabolica. Queste sono: cicatrici, denti, tonsille e seni nasali, plesso genitale, tiroide, corpi estranei e linee di frattura. Un sintomo cronico o recidivante che si ripresenta ad intervalli regolari di giorni settimane o mesi può essere alimentato da un campo di disturbo.

Leggi tutto >>


Le patologie gravi che ci colpiscono (e soprattutto i tumori) contengono indubbiamente anche la richiesta, da parte dell’organismo, di un cambiamento in molti aspetti dello stile di vita. Il più importante è sicuramente quello di farsi parte attiva nel percorso terapeutico, non pensando che i destini della nostra salute stiano solamente nelle mani dei medici o dei terapeuti. Una conferma di questa affermazione arriva da una ricerca pubblicata sulla rivista scientifica Journal of National Cancer Institute (2003;95:1370-1375).

Leggi tutto >>


Cercando con attenzione, sulle riviste scientifiche si trovano a volte notizie veramente interessanti. Come la seguente, ad esempio, che si presta a qualche considerazione pratica.

La mancata o ritardata prescrizione di antibiotici per le bronchiti acute è accettabile ed è associata  a  risultati  simili  a  quelli  ottenuti  da  una  prescrizione  immediata  di  antibiotici (Journal of American Medical Association 2005; 293: 3029-35 e 3062-4). Traduco questa notizia in parole ancora più semplici per chi pensasse di aver letto male: le bronchiti acute trattate con antibiotici o senza antibiotici guariscono nello stesso modo.

Leggi tutto >>


PHTLS

Il trauma viene comunemente definito come un evento lesivo che deriva dal rilascio di forme specifiche di energia fisica o da un ostacolo al normale flusso di energia. L’energia assume cinque forme fisiche: meccanica, chimica, termica, radiante o elettrica.

L’energia meccanica, la causa più comune di trauma è dissipata quando un’autista senza sistemi di protezione quali la cintura di sicurezza e l’air-bag urta il parabrezza nel corso di un incidente stradale.

Leggi tutto >>


Il cibo ha caratteristiche contrapposte, buone e cattive. Dobbiamo conoscere i componenti dei vari alimenti per sapere il loro valore nutritivo o dannoso per il nostro organismo.

Il latte alimenta il vitello per sei mesi e lo fa diventare adulto, poi questi si nutre di erba.

Noi assumiamo il latte vaccino tutta la vita, a volte senza nemmeno saperlo, tanto è presente in parecchi alimenti. Nel latte ci sono, oltre a sostanze utili quali i fosfolipidi,

Leggi tutto >>