Parole al vento

La frase viene usata per commentare il discorso di qualcuno quando usa parole per non essere capito, oppure, è ugualmente valida, quando si parla con chi non vuol sentire. Sostanzialmente rappresenta il pessimismo sull’efficacia della parola, l’inconsistenza dell’attività verbale sulle cose, sulla realtà materiale.

Leggi tutto >>


Corruzione

La parola deriva dal latino corruptio, come azione del corrumpere,  composta da cor e rumpere: Rompere. Forse l’origine latina di corrotto “cor ruptum”  ‘cuore rotto ’. «… Avrebbero potuto dunque dirsi unanimemente felici, gli abitanti di quel paese, non fosse stato per una pur sempre numerosa categoria di cittadini cui non si sapeva quale ruolo attribuire: gli onesti.» (Italo Calvino “Apologo sull’onestà nel paese dei corrotti”).

Leggi tutto >>


Persuadere

Verbo dal latino persuadere, composto di per e suadere, da suavis (soave), da tema indoeuropeo *swadu, con radice swad-; sanscrito svaduh (dolce). Normalmente come verbo transitivo ha il significato di indurre qualcuno a credere o a fare qualche cosa; convincere, capacitarsi.

Leggi tutto >>


Perdere

Dal latino “perdere” composto di “per” nel senso di”al di là” e “dare” (che da per acquisito il senso peggiorativo di dare invano). Tra i composti e derivati: disperdere, perdita, perdizione. Per avvicinarsi al significato di “perdita” dal latino “perditus” in senso figurato sconfitta; morte; diminuzione, esaurimento.

Leggi tutto >>


Animale

L’uso del termine “animale” nel linguaggio comune, può capitare che acquisti il significato di un insulto, per indicare, in senso figurato, una persona rozza istintiva e non l’essere vivente fornito di sensi e movimento spontaneo, il contrario di “inàne” (da in-anis, senza soffio vitale).

Leggi tutto >>


Frastuono

Un grido improvviso ci fa girare la testa verso l’origine percepita del suono, anche un’esplosione ottiene uguale risultato, come il tuono in un temporale estivo, ma se ci troviamo circondati da urli, esplosioni, annunci, strombazzamenti e vari rumori assordanti rimaniamo “frastornati”.

Leggi tutto >>


Inverno

Dal latino hibernum, da hiems; dal greco cheima, da un’originaria forma indoeuropea, gheima; in sanscrito himàs (freddo, neve); Himalaya (sede della neve). Curiosamente il greco chimaros (capra d’inverno) da cui chimera, ci lancia una sfida alla comprensione.

Leggi tutto >>


Robot

Il termine deriva dalla parola ceca robota, che significa lavoro pesante o lavoro forzato. La iniziale notorietà di questo termine si deve allo scrittore ceco Karel Capek, il quale lo usò per la prima volta nel 1920 nel suo dramma teatrale I robot universali di Rossum.

Leggi tutto >>


Dedico l’apertura di ottobre di «Biolcalenda» a don Albino Bizzotto, che ha iniziato un digiuno, il 16 agosto scorso, a solo acqua per l’emergenza ambiente. Digiuno ininterrotto per quattordici giorni.
Quello che genericamente viene definito il mestiere del prete, non è sufficiente per comprendere don Albino.

Leggi tutto >>


Come Hitler

Non basta essere vegetariani e animalisti per essere come Adolf Hitler o peggio. Infatti anche Adolf era vegetariano e animalista e contrario al metodo biodinamico, non tanto perché questo metodo usa corna di vacca o insetti dinamizzati, ma perché non usa i prodotti dell’industria bellica: il concime chimico PKN (fosforo, potassio, azoto) necessario per produrre esplosivi, non usa fosforganici, carbammati, cloroderivati utilizzati in agricoltura per sterminare insetti e animali e in guerra,

Leggi tutto >>


Nemico utile
Nessuno vorrebbe abitare con il proprio nemico e, quando ci capita, fingiamo di non conoscerlo, se lo riconosciamo giustifichiamo il suo operato, magari, non molto diverso dal nostro. Il nemico più pericoloso e maligno è quello che non si riconosce come tale. Se il male viene visto come il bene siamo perduti. Individuare il nemico è sempre utile perché ci permette di reagire e forse sconfiggerlo reagendo in modo contrario al suo.

Leggi tutto >>


Economia economica
Il termine economia deriva dal greco oĩkos, «casa» inteso anche come «beni di famiglia» e nómos, «norma, legge». Con economia si intende sia l’utilizzo di risorse scarse (limitate o finite) per soddisfare al meglio bisogni individuali o collettivi contenendo la spesa, sia un sistema di organizzazione delle attività poste in essere da un insieme di persone, organizzazioni e istituzioni (sistema economico).
 

Leggi tutto >>