Gli articoli di questo mese ...

 

Siamo matti?

Quasi tutte le religioni tra Mediterraneo e Medio Oriente condividono l’idea secondo cui, se la divinità del caso intende mandare alla rovina un popolo, lo fa impazzire.
Mi pare che siamo sulla buona strada.

A fine marzo l‚ÄôIEA (International Energy Agency) ha reso noti i dati sulla quantit√† di anidride carbonica presente in atmosfera nel 2018. Per i pi√Ļ distratti ricordo che si tratta del gas ‚Äúdi scarico‚ÄĚ delle cellule, un gas che,

Leggi tutto >>


Greta Thunberg, ragazzina svedese di 16 anni, un bel mattino ha deciso di puntare il dito contro il problema del surriscaldamento globale, e costringerci a guardare in faccia la realtà: qualcosa sta succedendo, qualcosa che rischia di mettere a repentaglio non solo il benessere nostro, ma la vita del pianeta che ci ospita e di cui siamo responsabili.

Leggi tutto >>


Nel suo corso sull’agricoltura, all’interno della seconda e dell’ottava conferenza, Rudolf Steiner pone l’accento sulla necessit√† da parte di un’azienda agricola di perseguire (nei limiti del possibile) una propria autosufficienza ed una propria autonomia:

Leggi tutto >>


Ritornano ciclicamente di attualit√† le diete iperproteiche e a basso contenuto di carboidrati. In primavera sono assai richieste perch√© il loro effetto pi√Ļ evidente (ma, ahim√®, temporaneo) √® quello di favorire la perdita di peso.

Leggi tutto >>


Ingredienti: 300 g di riso vialone nano – 1 cipolla – foglie di 3 mazzi di ravanelli – brodo vegetale – aglio ursino – erba cipollina – noce moscata – olio – latte di mandorle – pepe bianco.

Preparazione: tritare le cipolla, lavare e tagliuzzare le foglie dei ravanelli. In una casseruola larga fare un soffritto con la cipolla e un abbondante fondo di olio, aggiungere il riso e fare tostare per pochi minuti.

Leggi tutto >>


Ingredienti: 10 vol au vent – mezzo caspo di scarola – 1 cipollotto – 2 C di olive nere – olio ‚Äď sale.
Preparazione: affettare il cipollotto e farlo appassire in una padella con un po’ d’olio, aggiungere la scarola lavata e spezzettata e le olive. Salare e far insaporire bene. A cottura ultimata riempire i vol au vent e disporli su un piatto sopra qualche foglia cruda.

Leggi tutto >>


 

Archivio Biolcalenda