Gli articoli di questo mese ...

 

Verso un’economia circolare

Nel corso del 2019 i disastri ambientali sono aumentati in ogni parte del mondo: siccità, alluvioni, incendi, tornado, minore produzione agricola e centinaia di milioni di persone che soffrono la fame, mari pieni di plastica, incremento dei rifiuti, polveri sottili, ecc

Leggi tutto >>


Contrariamente a quanto si pensa, l’Italia è stata tra i primi paesi ad usare l’omeopatia e Napoli la città dove si è inizialmente diffusa. Nel 1821 nel Regno di Napoli c’erano problemi e il re Ferdinando I chiamò in suo aiuto le truppe austriache.

Leggi tutto >>


Nel numero precedente abbiamo preso in considerazione l’attività e le funzioni del preparato 500 (Cornoletame). Questo preparato va diluito in acqua tiepida e dinamizzato per un’ora; al termine della dinamizzazione andrà poi distribuito sul terreno.

Leggi tutto >>


Burioni e l’omeopatia

Credo che, se non tutti, almeno molti di coloro che mi leggono abbiano notizia dell’esistenza di un certo Roberto Burioni, docente all’università privata San Raffaele di Milano.

Leggi tutto >>


Il Miglio

(Fam. Graminacee, Spec.: Panicum miliaceum)

I latini lo chiamavano Milium, per la grande abbondanza di granelli ed è il precursore di tutti i cereali. Esso ha nutrito l’umanità prima della scoperta dell’aratro, poiché era raccolto allo stato selvatico. Trascorsero migliaia d’anni, prima che il miglio fosse messo a coltura.

Leggi tutto >>


Helianthus tuberosus, Asteraceae ex Composite.
L’etimo del nome scientifico di Helianthus tuberosus è: fiore (anthos) del sole (helios); tuberusus per le radici che producono tuberi.

Leggi tutto >>


 

Archivio Biolcalenda