Chiroterapia

La  Chiroterapia, dal  greco  CHEIR: mano, ripristina  il  corretto  funzionamento  delle strutture di sostegno e di movimento del corpo  (ossa, articolazioni, muscoli)  attraverso la loro manipolazione.

Il  trattamento, effettuato  dopo  un  esame fisico  del  paziente  e  una  radiografia  della colonna vertebrale, consiste nella mobilizzazione passiva con movimenti delle mani che  superano  leggermente  il  movimento fisiologico dell’articolazione.

Leggi tutto >>


Negli ultimi cinquanta anni sono aumentate le  allergie  e  le  intolleranze.  L’allergia  è mediata dalle Immunoglobuline E che agiscono in modo veloce, sono evidenziate a livello degli esami emato-chimici. Le intolleranze sono mediate da immunoglobuline lente e non sono visibili alle analisi.

Le cause di questo incremento sono:

1. L’inquinamento atmosferico che obbliga tutti indistintamente a respirare aria insalubre. In  questo  caso  non  possiamo  fare nulla,  a  meno  di  andare  a  vivere  in  alta montagna  lontano  dal  traffico  e  dai  fumi tossici delle fabbriche.

Leggi tutto >>


La neuralterapia è una metodica diagnostica e terapeutica che ricerca i campi di disturbo, zone del nostro organismo che possono provocare un sintomo, una malattia o un’alterazione metabolica. Queste sono: cicatrici, denti, tonsille e seni nasali, plesso genitale, tiroide, corpi estranei e linee di frattura. Un sintomo cronico o recidivante che si ripresenta ad intervalli regolari di giorni settimane o mesi può essere alimentato da un campo di disturbo.

Leggi tutto >>


Antibiotici

Nel mio primo articolo su Biocalenda, del Marzo 1997, scrivevo: “Come mai tutti hanno paura del cortisone, ma nessuno ha paura degli antibiotici?” Forse perché il cortisone è sempre mentalmente associato a malattie gravi ed invalidanti.

Il cortisone è un ormone che si produce nella corteccia delle nostre ghiandole surrenali, quindi è una sostanza già presente nel nostro organismo, anche se quello usato in terapia è riprodotto chimicamente.

Leggi tutto >>


Le patologie gravi che ci colpiscono (e soprattutto i tumori) contengono indubbiamente anche la richiesta, da parte dell’organismo, di un cambiamento in molti aspetti dello stile di vita. Il più importante è sicuramente quello di farsi parte attiva nel percorso terapeutico, non pensando che i destini della nostra salute stiano solamente nelle mani dei medici o dei terapeuti. Una conferma di questa affermazione arriva da una ricerca pubblicata sulla rivista scientifica Journal of National Cancer Institute (2003;95:1370-1375).

Leggi tutto >>


Cercando con attenzione, sulle riviste scientifiche si trovano a volte notizie veramente interessanti. Come la seguente, ad esempio, che si presta a qualche considerazione pratica.

La mancata o ritardata prescrizione di antibiotici per le bronchiti acute è accettabile ed è associata  a  risultati  simili  a  quelli  ottenuti  da  una  prescrizione  immediata  di  antibiotici (Journal of American Medical Association 2005; 293: 3029-35 e 3062-4). Traduco questa notizia in parole ancora più semplici per chi pensasse di aver letto male: le bronchiti acute trattate con antibiotici o senza antibiotici guariscono nello stesso modo.

Leggi tutto >>


Gli incroci stradali sono pericolosi. Per questo in alcuni ci sono i semafori, in altri i segnali di stop o di precedenza oppure le rotonde che agevolano lo scorrimento del traffico. A volte negli incroci ci sono ingorghi o code di chilometri per un eccessivo numero di auto o per qualche incidente. Questi blocchi possono verificarsi anche negli incroci energetici del nostro organismo. L’energia che scorre attraverso i cosiddetti meridiani di agopuntura deve fluire senza trovare ostacoli,

Leggi tutto >>


Le persone che mangiano grandi quantità di acidi grassi omega-3 (che si trovano in abbondanza nel pesce, ma anche nell’olio di semi di lino, di cartamo e di germe di grano e negli altri semi oleosi) hanno meno probabilità di ammalarsi di morbo di Alzheimer.  Attualmente non è ancora del tutto chiaro attraverso quali meccanismi gli acidi grassi omega-3 proteggono il cervello.

Un nuovo studio fornisce ora alcune interessanti informazioni.

Leggi tutto >>


Per offrire un’idea d’insieme su alcuni tipi di terapie naturali voglio elencarne in modo succinto le caratteristiche:

AGOPUNTURA

E’ una forma di medicina diagnostica e terapeutica in uso da millenni che cura il paziente con l’infissione di aghi in determinati punti della cute. Gli aghi regolano l’energia del paziente e guariscono la malattia. In occidente, dopo varie ricerche, si è scoperto che gli aghi stimolano le Endorfine, morfine prodotte dal nostro corpo,

Leggi tutto >>


In una trasmissione radio mi sono state poste alcune domande sulle Medicine Alternative. Sono gli stessi quesiti che mi propongono i pazienti che si avvicinano per la prima volta alle Medicine Naturali.

1. COSA SONO LE MEDICINE ALTERNATIVE?
Preferisco parlare di Medicine naturali o Complementari. Sono, dice la parola, Medicine complete, cioè utilizzano una diagnosi terapia. Proprio perché medicine, finalmente la FNOMCEO (Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e Odontoiatri) a maggio le ha accreditate come atti che devono essere compiuti da medici.

Leggi tutto >>


Il virus dei polli

Dal 2003 ci sono stati in Vietnam, Thailandia, Cambogia e Indonesia 120 casi di influenza aviaria e 60 decessi. Questa è anche chiamata virus dei polli, perché le persone contagiate sono state tutte in contatto con uccelli da allevamento. Il virus H5N1 responsabile di questa malattia è trasmesso con gli escrementi delle anatre migratrici che ne sono infette. Il problema sorgerebbe se questo virus, oltre a trasmettersi tra gli uccelli, cambiasse le sue caratteristiche e infettasse l'uomo non solo in casi isolati,

Leggi tutto >>


Il placebo è un preparato privo di sostanze attive, somministrato per suggestionare un paziente facendogli credere che si tratta di una cura reale.

La sperimentazione del farmaco è comprovata dal “doppio cieco”. Dividendo in due gruppi i pazienti con la stessa patologia, al primo diamo il placebo, al secondo il farmaco di sintesi ; in busta chiusa viene scritto a quale gruppo è stato somministrato il placebo e a quale il principio attivo.

Leggi tutto >>


Abbiamo accennato in altri articoli la concatenazione degli eventi VACCINO -> INFIAMMAZIONE APP. RESPIRATORIO -> DERMATITI -> COLITI -> DISBIOSI INTESTINALE -> INFIAMM. APP. RESPIRATORIO -> DERMATITI ecc. Esiste infatti un collegamento tra gli emuntori Polmone, Grosso Intestino, cute. Dopo i vaccini effettuati nei primi mesi di vita, si accumulano tossine nel corpo, e di solito, il primo tentativo per liberarsene produce una malattia dell’Apparato respiratorio: rinite, tonsillite, tracheite, bronchite, polmonite, accompagnate da febbre alta.

Leggi tutto >>